3 August, 2021, 00:23

Elvis Presley: i migliori atti i beneficenza

Elvis Presley è una delle figure più importanti del rock e della musica del ventesimo secolo in generale, le cui influenze sono rilevabili anche sulla musica prodotta ai giorni nostri. La sua carriera è durata in tutto ventitré anni. Pubblicò infatti il suo primo singolo “That’s All Right Mama” nel 1954, perdendo prematuramente e tragicamente la vita nel 1977, all’eta di 42 anni. La sua fama non ha accennato a fermarsi anche nei decenni successivi alla sua scomparsa, diventando l’artista solista con più album venduti nella storia della musica: più di un miliardo.

A questo successo ovviamente seguirono guadagni rilevanti, che Elvis non utilizzò unicamente per dar sfogo ad i suoi desideri dalle sue eccentricità, ma ne utilizzò molti anche per fare beneficenza. In particolare dal1961, iniziò una tradizione di distribuzione di assegni a più di 50 organizzazioni di beneficenza. Ha sostenuto il St. Jude Children’s Hospital di Memphis, anche in forma anonima, e saldato i debiti ed i mutui di persone in difficoltà. Inoltre tenne diversi concerti di beneficenza. La generosità di Presley era infatti nota e derivava probabilmente dal fatto che crebbe in un ambiente povero. Vediamo allora i più noti atti di beneficenza del re del rock’n’roll.

Raccolta fondi per il memoriale della USS Arizona

Il 24 marzo 1961 Elvis si esibì alle Hawaii per un concerto di beneficenza, tenuto alla Bloch Arena, per raccogliere fondi per un memoriale per la USS Arizona che era stata affondata durante il bombardamento di Pearl Harbor il 7 dicembre 1941, che portò all’ingresso degli USA nella seconda guerra mondiale. Elvis ha raccolto $ 65.000,00 e una targa è stata posizionata in modo prominente, sul sito del memoriale, in riconoscimento degli sforzi di Elvis per raccogliere fondi. Nel corso degli anni Elvis tornò più volte a visitare il memoriale.

Elvis Presley e la donazione al St. Judes Children s Research Hospital

Nel 1964 Elvis acquistò lo yacht presidenziale FDR chiamato Potomac e lo donò al St. Judes Children s Research Hospital, che alla fine lo vendette per un importo di $ 55.000,00. Un particolare che ha coinvolto questo evento è stato che il colonnello Parker, manager di Elvis, dopo aver ispezionato lo yacht la mattina in cui il cantante avrebbe presenziato personalmente con molti membri della stampa presenti, notò che lo yacht aveva un disperato bisogno di essere riverniciato. Così il colonnello permise di fotografare solo il lato dello yacht che fece ridipingere in tutto fretta.

Elvis Presley e la raccolta fondi durante l’Alhoa From Hawaii Via Satellite

Nel 1973 Elvis tenne il concerto trasmesso via satellite in tutto il mondo, che è stato visto da un pubblico record di oltre un miliardo di persone, più di quelle che pochi anni prima assistettero al filmato dello sbarco sulla Luna. Questo concerto, noto con il nome di “Alhoa From Hawaii Via satellite”, è stato in realtà un concerto di beneficenza per il Kuiokalani Lee Cancer Fund. L’obiettivo era di raccogliere 25.000,00 dollari, ma questo importo è stato ampiamente superato, raccogliendone 75.000,00.

Il concerto per le vittime del tornado di Jackson

Nel 1975 Elvis tenne un concerto a Jackson Mississippi che raccolse oltre $ 100.000,00 per le vittime di un tornado. Questo concerto toccò il lato personale di Elvis, perché quando quest’ultimo era bambino un tornado squarciò la sua città natale, Tupelo, Mississippi, uccidendo molte persone.

Share