1 August, 2021, 22:44

Metallica, Kirk Hammett: “Molti fan non saranno d accordo sui miei assoli preferiti”

I Metallica hanno fatto, attraverso le loro pubblicazioni, la storia della musica e del metal, attraverso un impianto artistico e culturale di grandissimo valore. Uno dei protagonisti di così tanto grande successo non può che essere Kirk Hammett, il chitarrista dei Metallica che in molti hanno ritenuto essere uno dei più importanti di sempre nella storia della musica. Lo statunitense ha avuto modo di parlare, all’interno di un’intervista, di quali sono i migliori assoli che ha suonato all’interno della band, indicando tre canzoni che preferisce particolarmente dal punto di vista compositivo, pur avvertendo i suoi fan che non tutti potrebbero essere d’accordo con le sue scelte. 

Quali sono gli assoli preferiti di Kirk Hammett dei Metallica?

A questo punto, quindi, considerando le dichiarazioni di Kirk Hammett dei Metallica, possiamo sottolineare quali siano gli assoli preferiti del chitarrista statunitense e che, a detta dello stesso, potrebbero non essere particolarmente condivise dai fan dei Metallica. I suoi assoli preferiti sono quelli di Fade To Back, Hero of the Day e One. 

Partendo dall’ultimo dei tre che abbiamo elencato precedentemente, il chitarrista ha spiegato qual è il motivo per cui lo preferisce particolarmente ad altri: “Lars [Ulrich, batteria] mi ha chiamato e mi ha detto: ‘Puoi venire giù? Abbiamo bisogno di un assolo nella demo della nuova canzone. Ricordo di essermi presentato con la mia chitarra, Lars mi ha suonato il brano un paio di volte e ci ho giocherellato, ho capito qual era l’indirizzo di James [Hetfield, chitarra / voce]. Ho detto, ‘Ok, premi Record’ – la prossima cosa che so, la mia mano sta battendo sul collo, seguendo la progressione di accordi, è appena uscito dall’aria! In seguito ho pensato, ‘Beh, è ​​stato una specie di viaggio!’

Su Fade to Back, invece, ha spiegato: “Uno dei tanti assoli che amo suonare dal vivo perché posso improvvisare, cambiare tutto, non suonare mai lo stesso assolo due volte. Non so che cazzo suonerò fin dall’inizio, e lo adoro, mi piace sapere che sto ballando sul filo del rasoio, questa è l’eccitazione per cui vivo.” Infine, il chitarrista ha parlato anche di Hero of the Day, di cui ha avuto modo di lodare quanto segue: “Il modo in cui va da minore a maggiore, inizia con un qualcosa di ritmico, quindi porta la parte dopo al livello successivo .. molte persone non sarebbero d’accordo e non so perché, ma per me è una delle cose che preferisco che abbia mai fatto”.

Share