30 July, 2021, 15:59

Guns N’ Roses: quella volta che Lars Ulrich dei Metallica vomitò nel camerino della band

Nel corso della storia della musica sono stati diversi gli accadimenti che hanno visto protagonisti artisti o rockstar che hanno fatto la storia, e che per questo motivo sono stati legittimati anche in virtù delle loro follie, realizzate in contesti certamente poco chiari o che sono stati oggetto di spiegazione ed esplicitazione successiva. In altre occasioni, raccontare di avvenimenti permette di comprendere più a fondo la personalità o il carattere di un determinato artista, nelle sue definizioni principali. Questo preambolo ci permette di parlare con maggior chiarezza di quella volta che Lars Ulrich vomitò nel camerino dei Guns N’ Roses, come spiegato da Tommy Stinson che, nel corso della sua carriera, ha avuto modo di collaborare anche con la band hard rock statunitense capitanata da Axl Rose. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito dello scabroso avvenimento.

Come Tommy Stinson è entrato a far parte dei Guns N’ Roses?

Prima di considerare le dichiarazioni che Tommy Stinson ha rilasciato a proposito di quella volta che Lars Ulrich ha vomitato nel camerino dei Guns N’ Roses, vale la pena considerare il suo ingresso avvenuto nella band statunitense, in un momento certamente non molto rappresentativo della storia dei Guns. A tal proposito, il musicista ha spiegato quanto segue: “Axl conosceva i The Replacements di nome, ma quando è venuto a vederci con il Tour manager Del James nessuno dei due è rimasto particolarmente impressionato. Entrambi ancora oggi ridiamo del fatto che lui non fosse un fan dei ‘Mats esattamente come io non lo ero dei Guns“.

Successivamente, ha parlato anche del suo particolare rapporto personale con Axl Rose, certamente non una persona semplice con cui rapportarsi nel contesto di una band: “E’ tutta questione di capire quali sono le battaglie per cui vale davvero la pena di combattute.  Capiterà sempre di incontrare personaggi come Axl o Paul che, anche se si dicono disposti ad ascoltarti, in realtà non lo fanno. E’ un po’ come camminare in equilibrio su una corda, ma alla fine sta a te decidere se andare avanti o buttarti”.

Quella volta che Lars Urlich vomitò nel camerino dei Guns N’ Roses

A questo punto, possiamo considerare l’oggetto del nostro articolo, ancora una volta prendendo in prestito le dichiarazioni di Tommy Stinson, che si è espresso come segue: “In gioventù ci siamo sicuramente divertiti, come quando abbiamo suonato con i R.E.M. e gli X. Ma ora che sono con i Guns, posso dire di avere suonato con i Metallica. Vedere Lars Ulrich che ti vomita nel camerino dopo aver bevuto un bicchiere di troppo, non è una cosa da tutti., così come sentire Sebastian Bach che urla ‘Fuori Lars! Fuori Lars!’ al suo assistente mentre questo lo trascina fuori dalla porta. Ma questa, come si suol dire, è un’altra storia“.

Share