29 July, 2021, 06:15

I migliori chitarristi Pop Punk nella storia

Di tutti i filoni e sottogeneri del Rock esistenti, quello del Pop Punk riesce a riassumere al meglio le tendenze della scena mainstream e le propensioni dell’industria degli ultimi anni. In tempi recenti, infatti, abbiamo assistito all’affermazione di una moltitudine di gruppi e artisti che, ispirandosi alle icone più rappresentative del genere, hanno espresso la propria identità, riversato le proprie emozioni in musica e, infine, dato vita a prodotti musicali particolarmente validi. Il Pop Punk si distingue dagli altri generi del Rock dato il suo prefisso che, ovviamente, induce gli ascoltatori a pensarlo come un filone più melodico e dalle atmosfere catchy. Per quanto sia vero, il Pop Punk non va assolutamente disdegnato visto il suo profondo apporto nel processo di rinascita avviato dal Rock in tempi recenti. In questa classifica, quindi, abbiamo deciso di elencare alcuni tra i migliori chitarristi nella storia del Pop Punk.

Frank Iero

Noto per la sua militanza nei My Chemical Romance, Frank Iero è un chitarrista eccezionale. Il suo approccio allo strumento, straordinariamente melodico, rende i My Chemical Romance una band eclettica; capace di estendere il suo impatto ben oltre i confini del Pop Punk. Negli anni, del resto, il gruppo ha messo la firma su alcune colonne portanti del Rock contemporaneo; spesso trainate in vetta alle classifiche di vendite di tutto il mondo dai riff spinti e ricchi di sfumature ad opera di Iero.

Billie Joe Armstrong

Tra i migliori chitarristi nella storia del Pop Punk, è impossibile non citare uno dei massimi esponenti assoluti del genere. Con i suoi Green Day, Billie Joe Armstrong ha completamente rivoluzionato le scene musicali, sin dal prorompente esordio della sua band sulle scene. Forti di hit sensazionali e brani meravigliosi dal significato profondo e, al contempo, dalla spiccata indole travolgente, i Green Day sono entrati di diritto nel Gota delle band storiche. La chitarra di Billie Joe Armstrong ha suonato alcuni tra i riff più evocativi degli anni ’90 e dei 2000. Sia in studio che sul palco, la sua vena creativa ha modo di manifestarsi attraverso assoli semplici, ma stupefacenti, misti ad un carisma eccezionale da frontman formidabile quale è.

Tom DeLonge

Tom DeLonge ha scolpito il suo nome nell’eternità attraverso la sua militanza nella band simbolo del Pop Punk dei Blink-182. Il gruppo si è sempre distaccato dall’attitudine naturale del genere, grazie ad alcuni tratti, rivelatisi fondamentali nella loro opera, decisamente più oscuri rispetto alle atmosfere generali del genere. Il sound inconfondibile dei Blink, comunque, provenne nei loro anni d’oro, in larga misura dalla chitarra di Tom.

Dave Baksh

Brillante produttore discografico, nonché chitarrista e cantante, Dave Baksh è conosciuto ai più per essere stato la chitarra solista dei Sum 41 nei loro primi anni d’attività. Il suo stile aggressivo e particolarmente marcato l’ha spinto, negli anni, ben oltre le frontiere del Punk, militando anche in band Heavy Metal. Nel suo playing, del resto, si riflettono profondamente le influenze di grandi chitarre soliste appartenenti a generi diversi da quello dei Sum. Le sue fonti d’ispirazione variegate, gli hanno permesso di sviluppare un approccio inconfondibile, in parallelo con una straordinaria attitudine Punk.

Share