28 July, 2021, 01:34

Gene Simmons e la storia del suo iconico basso Axe

Gene Simmons è sicuramente uno dei bassisti più iconici del mondo del rock, nonché il membro dei Kiss che chiunque può riconoscere, anche solo semplicemente riferendosi a lui come “quello che tira fuori la lingua”. Questo appena citato è solo uno dei molteplici tratti caratteristici che lo rendono riconoscibile e che distinguono le sue apparizioni sui palchi di tutto il mondo. Tra sputi di sangue durante il solo di basso, fiammate da mangiafumo, voli su piattaforme poste sopra a dieci metri di altezza e anche, ovviamente, il suo strumento.

Gene Simmons, l’idea per il basso a forma di ascia

Il suo basso è infatti a forme di ascia, motivo per cui è denominate Axe. L’origine di quest’ultimo è stato spiegato da gene Simmons in persona nel corso di una recente intervista rilasciata a Guitar World. “L’idea mi venne perché sento dei musicisti che si riferivano al proprio strumento chiamandolo ascia.”, ha detto. “Per cui abbozzai un disegno a mano libera su un foglio di carta che mi caricò sotto mano. Mi parve subito una buona idea, potevo anche agitato sul palco!”.

Perchè ha registrato la forma ed il nome del basso

Simmons ha tenuto anche a specificare: “Non solo l’ho disegnato, ma ne ho registrato anche il nome, nonché la forma dello strumento, una vera e propria invenzione. Ho deciso di farlo perché Gibson e Fender non l’hanno fatto e quindi chiunque può usare la forma delle loro chitarre. Inventate da loro, come vuole. Queste aziende hanno registrato la paletta…ma andiamo, a chi frega qualcosa della paletta? Per me sono un esempio di qualcuno che on capisce assolutamente niente di niente di marketing!”.

“Printed in real Kiss blood”

Effettivamente gene Simmons nel corso della sua carriera si è dimostrato un vero uomo di affari. Ne è un esempio già solo la sua band, di cui è stato unico membro fisso insieme al cantante e co fondatore Paul Stanley. La band infatti nel corso degli anni ha messo in vendita qualsiasi tipo di gadget, con ingegnose tecniche di promozione. Una delle più ben riuscite è quella che riguarda il primo fumetto dei Kiss realizzato in collaborazione con la Marvel, la nota casa fumettistica, madre di personaggi supereroistici come Spider Man, Thor, Iron man e moltissimi altri. Tutti e quattro i membri dei Kiss infatti si recarono in tipografia in costumi e trucchi discesa e, pungendosi la punta del dito, fece cadere una goccia del proprio sangue nell’inchiostro. Così in copertina compariva trionfante la frase “Printed in real Kiss blood” (“Stampato col vero sangue dei Kiss”).

Il patrimonio di Gene Simmons

Simmons si è dimostrato anche un abile scopritore di talenti, lanciando sul mercato diverse band, la più famosa sono per certo i Van Halen. Questi ed altri investimenti sul mercato finanziario lo hanno reso, secondo la rivista People With Money, che ogni anno stilla la classifica degli uomini più ricchi al mondo, Gene Simmons sarebbe il musicista con il maggior patrimonio al mondo. All’età di 71 anni il fatturato del 2020 del bassista dei Kiss tocca infatti gli 82 milioni di dollari, con un patrimonio stimato di 245 milioni di dollari.

Share