26 settembre 2021 03:01 domenica

Led Zeppelin, Jimmy Page: quella volta che collaborò con un rapper statunitense

Jimmy Page -storico chitarrista dei Led Zeppelin– è legato indissolubilmente al mondo del rock, questo è poco ma sicuro. Eppure, strano ma vero, negli anni novanta Jimmy Page accettò ben volentieri di collaborare con un rapper statunitense.

Negli anni novanta si diffuse il cosiddetto rap-rock: una fusione tra il classico rock and roll e il rap moderno. Basti pensare, infatti, alla collaborazione tra gli Aerosmith e Run DMC. Stessa cosa, come dicevamo, accadde con il chitarrista dei Led Zeppelin. Forse non tutti sanno che durante i primi anni novanta il rapper statunitense Puff Daddy -tentando di ripetere l’esperimento di Aerosmith e Run DMC- cercò la collaborazione di uno dei più grandi chitarristi della scena rock: Jimmy Page.

Il chitarrista accettò volentieri l’invito del rapper e, in sala di registrazione, si presentò anche un altro pilastro del rock: Tom Morello. Intervistato da Rolling Stones a proposito della sua collaborazione con il rapper Puff Daddy, Jimmy Page ha spiegato:

“La prima cosa che pensai fu: “wow, fantastico! Facciamolo subito”. Penso seriamente che quello che fece Puff Daddy fu a dir poco leggendario. Abbiamo fatto un paio di prove e poi ha dato l’ok per le registrazioni. Ci ha perfino fornito due orchestre, cose a cui non eravamo affatto abituati. Per non parlare poi di quando siamo stati insieme al Saturday Night Live: è stato fantastico.”

 

Share