20 June, 2021, 03:22

Morrissey, tutti gli artisti presi di mira dall’ex leader degli Smiths

Oggi, 22 maggio 2021, Morrissey -paroliere ed ex frontman degli Smiths– spegne ben 62 candeline. Nato Steven Patrick Morrissey, il cantautore e scrittore britannico è considerato uno dei più grandi precursori ed interpreti della scena indie e britpop, nonché uno dei più grandi parolieri della storia della musica anglosassone. Non è un caso, infatti, che i suoi testi siano diventati oggetti di studio nelle università più prestigiose al mondo. In questo giorno così speciale vogliamo rendere omaggio al caro vecchio Morrissey prendendo in analisi una serie di critiche mosse dall’ex Smiths ai vari artisti della musica mondiale.

Morrissey, tutti gli artisti presi di mira dall’ex Smiths: Elton John

Nel 1987 Morrissey, in un’intervista per NME, disse di Sir Elton John: “Ormai è ovunque e non fa altro che raccontare i suoi fatti privati. La verità è che queste cose non interessano a nessuno. Dovrebbe semplicemente sparire.”

Michael Bublé

L’ex leader degli Smiths non ha certo risparmiato Michael Bublé: “In questo settore la voglia di mettersi in gioco è tutto, altrimenti si finisce come Michael Bublé: famoso ma insignificante.”

Robert Smith

E, naturalmente, come possiamo non citare Robert Smith, acerrimo ‘rivale’ di Morrissey. Lo scontro verbale tra questi due artisti è durato per diversi decenni e, ovviamente, a cominciare fu proprio l’ex voce degli Smiths. Alla domanda: –“Se ti mettessero in una stanza con Robert Smith, Mark E.Smith e una pistola Smith & Wesson carica, a chi riserveresti il primo colpo?”Morrissey rispose: “Cercherei di colpirli simultaneamente mettendoli uno dietro l’altro.”

David Bowie

Strano ma vero, Morrissey non ha risparmiato nemmeno il leggendario David Bowie. Tutto cominciò nel 1995, quando Bowie invitò Morrissey a esibirsi in una serie di concerti che avrebbe tenuto nel Regno Unito e in Europa. L’ex Smiths, però, non gradì il fatto di essere stato considerato semplicemente come un artista d’apertura e, una volta sul palco, se ne uscì con battutine del tipo “Buona sera a tutti, noi siamo il gruppo spalla di David Bowie”. La situazione peggiorò ulteriormente quando il Duca Bianco rimpiazzò alcuni membri della band di Morrissey:

“David Bowie è solo un business man, probabilmente se vi raccontassi certe storie sul suo conto non ascoltereste più ‘Let’s Dance’…”

Madonna

A proposito della regina del pop Morrissey un volta ha detto: “Madonna racchiude tutto ciò che è assurdo ed offensivo: è più vicina alla prostituzione di qualsiasi altra cosa al mondo.”

Kate Bush

Stessa storia con Kate Bush: “No dai, davvero vi piace quella donna? Kate Bush è a dir poco insopportabile! Quella voce poi… è un tale schifo! Un giorno ve ne renderete conto anche voi.”

Lady Gaga

L’ultima vittima di Morrissey in ordine cronologico è proprio lei: Lady Gaga. Non molto tempo fa il cantautore e paroliere britannico ha criticato (stranamente) solo lo stile musicale della cantante, apprezzandone invece la persona:

“L’ho incontrata una sola volta e devo dire che è terribilmente carina e gentile. Purtroppo, però, non rappresenta affatto una novità. Amo le donne che hanno il pieno controllo di tutto, ma odio vedere artisti che non riescono a realizzare un brano senza avere intorno oltre 700 ballerini.”

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *