16 ottobre 2021 11:20 sabato

Il più grande chitarrista di sempre secondo Jimmy Page

“Credo fortemente che ogni chitarrista abbia intrinsecamente qualcosa di unico nel modo di suonare. Il segreto è identificare ciò che ti rende speciale e svilupparlo”, disse una volta Jimmy Page. Quando poi si tratta di dover scegliere i più grandi chitarristi di tutti i tempi, sono in tantissimi a collocare Page almeno nelle prime tre posizioni. L’ex Led Zeppelin però non è così arrogante e presuntuoso da nominare se stesso e, piuttosto, preferisce citare alcuni suoi grandi colleghi. Andiamo quindi a scoprire qual è il più grande chitarrista di sempre secondo Jimmy Page.

I chitarristi preferiti dell’ex Led Zeppelin

Una delle prime volte in cui Jimmy Page si soffermò su i chitarristi che maggiormente l’avevano impressionato ed influenzato fu nel 1975, durante un’intervista per Rolling Stone.

“Tra tutti i chitarristi chi si sono distinti negli anni sessanta, io, Townshend, Lee, Clapton e Beck, stiamo ancora suonando. Questo rappresenta naturalmente un segnale molto forte per il mondo del rock e della musica in generale.”

Il più grande chitarrista di sempre secondo Jimmy Page

Nonostante tra i Led Zeppelin e gli Who non scorresse buon sangue, in quell’occasione Page ha voluto comunque sottolineare l’importanza di un chitarrista come Townshend (che, di contro, non ha mai elogiato Robert Plant e soci). Quando però si tratta di dover scegliere un solo chitarrista, il migliore di tutti, quello che ha cambiato per sempre la storia di questo strumento e della musica in generale, Jimmy Page non ha dubbi:

“Abbiamo perso il miglior chitarrista di tutti i tempi: Jimi Hendrix”, confessò l’artista durante un’intervista per Rolling Stone. “Purtroppo è scomparso anche un altro chitarrista che mi ha ispirato tantissimo: Clarence White. Quell’uomo era assolutamente formidabile, è stato un vero peccato perderlo. E poi, ancora, Amos Garrett e quel suo stile unico incentrato sulla Les Paul. Ah naturalmente è doveroso citare anche Les Paul stesso: senza di lui oggi non potremmo parlare di chitarra elettrica. Un altro grandissimo chitarrista è Elliott Randall, ospite speciale nel primo album degli Steely Dan.”

Il chitarrista dei Led Zeppelin ha poi aggiunto un dettaglio molto importante, aprendo una piccola parentesi sulla parola “genio”, ritenuta da lui inflazionata:

“Credo che il termine ‘genio’ sia oggi come oggi troppo usato nel mondo del rock. Davvero non lo accetto.”

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *