R3M
LIVE

Mick Jagger, Ecco l’unica band grunge che ama

I Rolling Stones sono dei pilastri della storia della musica. Una band che ha rivoluzionato il rock e non solo, cercando sempre nuovi sound e interessanti spunti. Troviamo nella discografia della band di Mick Jagger le influenze più disparate, unendo al blues altri elementi hanno saputo costruire un corpus musicale di ampio respiro. Per questo, non si può certo dire che Mick Jagger non capisca di musica. Eppure, i fan del grunge potrebbero storcere il naso scoprendo che in un’intervista a Rolling Stone negli anni ’90, in piena esplosione grunge, il frontman dei Rolling Stones ha ammesso di non amarli. Non è assolutamente questo che ci deve fare additare negativamente Mick Jagger, che però ha espresso una netta preferenza sul mondo grunge. Solo una band appartenere a tale genere è di suo gradimento, ma quale?

Mick Jagger non ama i Nirvana

Quando il grunge si diffonde, ovviamente i Rolling Stones hanno una carriera molto longeva già alle spalle. Hanno fatto di tutto e di più, e non temono l’esplosione di nuovi modi di fare musica. Tuttavia Jagger, intervistato da Rolling Stone riguardo al grunge, afferma di trovare i Nirvana troppo angosciosi.

Non sono innamorato delle cose [nel rock] in questo momento. Non sono mai stato pazzo dei Nirvana, troppo angosciati per me. […] C’è molta angoscia in molte cose. Che è una delle grandi cose a cui attingere. Ma non sono un fan della cupidigia.

Il grunge non entusiasma il frontman, ma c’è una certa eccezione a questa affermazione

I Rolling Stones e la collaborazione con i Pearl Jam

Ma mi piacciono i Pearl Jam. Li preferisco a molte altre band. Dice infatti Mick Jagger a un certo punto. E aggiunge:

Ma i groove sono diversi. È tutto influenzato dalla musica dance. In 30 anni non continui a suonare lo stesso ritmo. Che è un bene. Non credo che nessuna di queste band affermerebbe di essere audacemente diversa. Ma è incoraggiante tornare alla musica dal vivo. Incoraggiante per le persone come me in una band. È una cosa molto tradizionale a cui tornare. Riconvalida la forma originale di cui ci siamo innamorati.

Secondo Jagger i Pearl Jam hanno una marcia in più, cosa che lo porta a collaborare direttamente con loro negli anni 2000. I Rolling Stones, infatti, non solo Jagger, hanno avuto legami con il gruppo grunge. Come quando nel 2005 Eddie Vedder si esibì con la band britannica. Cantò a sorpresa con loro il classico degli Stones Wild Horses. Avvenne a Pittsburgh il 29 maggio 2005. I Pearl Jam dovevano semplicemente aprire il concerto dei Rolling Stones, ma quando Jagger cominciò a cantare la canzone Eddie Vedder si unì a lui.

Articoli correlati

Condividi