R3M
LIVE

Robert Plant ricorda il compagno di band John Bonham

Quando si parla dei Led Zeppelin gli elogi non sono mai troppi. L’hard rock non sarebbe mai esistito senza di loro, anche i non amanti del genere non possono che ammettere l’enorme debito della musica nei confronti della band britannica. Come ben sappiamo, i Led Zeppelin hanno interrotto la loro carriera insieme in seguito alla morte di John Bonham nel 1980, avvenuta per avvelenamento da alcol.

Il successo della band aveva messo a dura prova Bonzo, chiamato così per il suo carattere mansueto che ricordava un cagnolino dei cartoni animati. Divenne poi “The Beast“, per la propria iperattività causata dagli eccessi che sperimentò in seguito al successo del gruppo anche a causa della nostalgia di casa. Quando morì, il dolore dei componenti e dei fan fu immenso. Da allora i Led Zeppelin hanno preso strade diverse, senza mai dimenticare il loro compagno di avventura e amico. Soprattutto Robert Plant non ha mai smesso di ricordarlo.

I Led Zeppelin non continuano senza John Bonham

La decisione della band di non continuare insieme in seguito alla morte di quello che è considerato uno dei migliori batteristi di tutti i tempi, è stata accolta dai fan con grande sgomento, per ovvie ragioni. Tuttavia è innegabile la prova di fedeltà e amicizia che questo comporta. Ricordiamo il famoso comunicato stampa dei Led Zeppelin per annunciare il proprio scioglimento:

Desideriamo rendere noto che la perdita del nostro caro amico e il profondo senso di rispetto che nutriamo verso la sua famiglia ci hanno portato a decidere – in piena armonia tra noi ed il nostro manager – che non possiamo più continuare come eravamo.

Da allora i rimanenti Led Zeppelin si sono riuniti pochissime volte, l’unica vera reunion completa risale al 2007, quando suonarono con Jason Bonham alla batteria, in un concerto di beneficenza. Jason è, come sappiamo, il figlio del compianto compagno di band.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Led Zeppelin (@ledzeppelin)

Robert Plant ricorda John Bonham

Robert Plant è apparso su Desert Island Discs di BBC Radio 4 e ha ricordato ancora una volta, come raramente perde occasione di fare, John Bonham:

Era grande. Disse “Guarda, stai andando in un posto davvero speciale, ma non ci arriverai mai senza di me’ e aveva ragione. […] Era un personaggio incredibile e così incoraggiante per me, lo amavo disperatamente. Eravamo davvero bambini e siamo cresciuti senza avere la più pallida idea di niente, solo noi due, rumorosi, fiduciosi e per lo più sbagliati ed è stato davvero bello.

Il percorso che Plant e Bonham hanno fatto insieme risale alla loro giovinezza. Nemmeno ventenne, Bonham entrò nei Crawling King Snakes, dove alla voce trovavamo proprio Plant, che nel 1968 lo invitò a suonare la batteria nella sua Band Of Joy. L’amicizia tra i due si intensificò e senza di essa mai sarebbe nato quel grande ingranaggio musicale che furono i Led Zeppelin.

Articoli correlati

Condividi