3 March, 2021, 21:53

5 canzoni rock difficili da cantare

Di seguito, scopriremo insieme quali sono le 5 canzoni rock più difficili da cantare. Stiamo parlando di cinque brani estremamente complicati, dall’impronta stilistica originale. Non è facile interpretare tali pezzi, ma questi artisti ci sono riusciti grazie alla loro notevole maestria.

Judas Priest – Painkiller

Non ci sono brani normali quando si parla di Rob Halford. Quest’ultimo sa mettere in mostra capacità di resilienza polmonare davvero straordinarie. Painkiller è solo uno dei numerosi esempi che mostra quanto il leader dei Judas Priest arrivi a note irraggiungibili per chiunque altro.

Ben E. King – Stand by Me

Non sembra tra le canzoni rock più complicate, ma Stand By Me richiede un’intensità vocale e interpretativa tutta da considerare. A volte, la semplicità è molto difficile da rendere immortale. Ben E. King ci riesce benissimo con la sua profondità.

Journey – Don’t Stop Believin’

Molte persone decidono di cantare Don’t Stop Believin’ al karaoke, ma si rendono conto di non riuscire ad interpretarla. La sua tonalità è molto alta e fa parte della gamma di falsetto più complicata per chi non ha una notevole potenza vocale.

Prince – Nothing Compares 2 U

Un contro-tenore come Prince è riuscito a cimentarsi al meglio anche nel falsetto di Nothing Compares 2 U. Una persona come tante altre potrebbe considerare questa tra le canzoni rock più spinose in senso assoluto.

System of a Down – Chop Suey!

Concludiamo con i System of a Down e il talento vocale sconfinato del frontman Serj Tankian. Il cantautore di origini armene si supera con momenti esaltanti. Ci sono sessioni melodiche mescolate con falsetti e growl in grado di lasciare a bocca aperta il pubblico.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)