gtag('config', 'UA-102787715-1');

AC/DC, quella volta che Angus Young fece un’audizione a…

Vi raccontiamo di quella volta che Angus Young fece un’audizione a un’artista. Era marzo del 2016 e il protagonista di questa storia, colui che fece un’audizione con Angus Young, era seduto a casa sul portatile, a navigare tra vari social e le webzine musicali, quando ricevette un messaggio di Facebook. Era un promoter irlandese che chiedeva alcune informazioni. Il Nostro è il frontman dei Blackwater Conspiracy Phil Conalane. Il promoter gli spiegò che era legato ad una casa discografica che non voleva dirgli ancora e Phil pensò fosse qualcosa legato alla sua band. Phil venne poi indirizzato all’agente degli AC/DC. Vediamo come prosegue la storia.

La proposta incredibile di Angus Young

Phil Conalane sentì una voce che gli diceva: “Sono l’agente degli AC/DC”. La sua mente correva, pensando “Cazzo! La mia band, i Blackwater Conspiracy, apriranno gli AC/DC!”. Decise quindi di fornirgli il suo numero privato e l’agente lo mise in contatto con Angus Young. Sembrava qualcosa di impossibile, ma era proprio così. Fu così che l’agente gli disse che Brian avrebbe dovuto “allontanarsi” dall’AC/DC per motivi medici e di salute. Brian infatti aveva dei grossi problemi d’udito e non era detto che avrebbe continuato a cantare. Angus Young voleva che Phil Conalane venisse negli Stati Uniti per fare un po’ di casino.

L’arrivo di Phil Conalane ad Atlanta

Sei giorni dopo Conalane salì su un volo British Airways (prima classe) per Atlanta. Gli AC/DC inviarono una limousine per venirlo a prendere e portarlo in un hotel a 5 stelle nel centro di Atlanta. Il tour manager AC/DC era lì ad aspettarlo e gli spiegò che il giorno dopo sarebbe venuto a prenderlo alle 11. La mattina dopo venne a prenderlo e gli spiegò che i tecnici dovevano organizzare il sistema in-ear per l’audio e si era deciso di fare qualche prova, prima dell’arrivo degli AC/DC.

Phil Conalane che suona con gli AC/DC

Pochi minuti dopo Cliff Williams, Chris Slade e Stevie Young entrarono tutti nella sala prove e si presentarono, ringraziandolo per essere venuto. Pochi minuti dopo arrivò Angus e Phil era davvero molto nervoso. Angus lo accolse in modo molto bonario, ringraziandolo per essere venuto. Decisero di prendere subito un the insieme, dato che Angus Young è un grande amante del the (e non di alcol, superalcolici o droghe di ogni tipo). Dopo questa pausa decisero di suonare l’intera scelta per il tour. Ogni 4 o 5 canzoni si fermavano per pausa the o sigaretta. Angus era molto gentile con Phil Conalane sotto gli occhi basiti del frontman dei Blackwater Conspiracy.

L’audizione di Angus Young a Phil Conalane

Angus Young gli disse che i Blackwater Conspiracy, la band di Phil Conalane, gli piacevano molto. Gli chiese se poteva tornare il giorno successivo. Ovviamente Phil Conalane accettò di buon grado, ma alla fine non successe più nulla. Perché? Questo non lo sappiamo. Angus Young fece un’audizione forse per capire il sostituto di Brian Johnson, ma Phil Conalane forse non andava bene e per questo venne scelto successivamente Axl Rose dei Guns n’Roses. Chissà come sarebbe andata a finire se Axl Rose avesse rifiutato…

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.