gtag('config', 'UA-102787715-1');

ACDC, ascolta la cover di Thunderstruck in stile medievale!

Il web è spesso pieno di cose meravigliose. Alcune volte ci sono delle cose un po’ discutibili, altre volte ci sono delle vere e proprie perle che non devono essere assolutamente dimenticate. Il musicista Johan Carlsberg ha realizzato una cover di Thunderstruck in stile medievale usando una bardcord e basta. L’artista è riuscito a dare una magica atmosfera a questa versione davvero molto particolare. Non sappiamo se gli AC/DC hanno ascoltato il pezzo ma possiamo immaginare che saranno assolutamente sbalorditi. Anche noi lo siamo per questa versione così incredibile.

Gli strumenti utilizzati nella cover di Thunderstruck

Se volete ascoltare la cover di Thunderstruck in stile medievale degli AC/DC basta cliccare QUI. Il Nostro ha anche utilizzato una fisarmonica per cercare di dare un ulteriore senso medievale e per fare ala linea vocale di Brian Johnson. La fisarmonica fatta in quel modo probabilmente non esisteva neppure nell’Alto o nel Basso Medioevo, mai poco importa. Vanno sempre concesse delle licenze poetiche ad artisti veri che realizzano delle versioni così particolari e in un mood unico di un pezzo del genere.  Proviamo a immaginare per un attimo se questo brano fosse effettivamente nato nel Medioevo. Esisteva già un pseudo rock nel Medioevo? Questo chiaramente non lo possiamo sapere, ma sembra logico pensare che non ci fosse per nulla, vista la ovvia assenza dell’elettricità.

La grande fama dei Thunderstruck degli AC/DC

Il pezzo ormai lo conosceranno anche i muri e si tratta di uno dei brani più famosi degli AC/DC. Oltre ciò, è stato uno dei pezzi più pagati di sempre, presente in decine e decine di serie televisive o in varie pellicole nelle rispettive colonne sonore. Particolarmente significativo è l’esempio di Varsity Blues, una celebre commedia prodotta da MTV che scelse per la colonna sonora il celebre brano degli AC/DC. La band pensò bene di concedere la licenza, ma non proprio facilmente. La serie fu costretta a pagare la cifra record di 500mila dollari, una somma al tempo davvero mostruosa. Ma MTV accettò e via.

L’ispirazione venuta al chitarrista Angus Young

L’idea per far nascere il pezzo fu interamente del chitarrista Angus Young. Il chitarrista aveva ricordato un episodio che gli era successo mentre stava viaggiando in aereo. Mentre era in volo, sentì che un fulmine aveva colpito il velivolo e ciò aveva causato delle fortissime turbolenze. Lui insieme agli altri passeggeri se l’era letteralmente fatta addossa e decise quindi di scrivere una canzone partendo da quell’esperienza personale.

Come nacque tecnicamente il brano degli AC/DC?

Angus Young partì da una sorta di trucchetto di tapping nella chitarra. Il riff che aveva però in mente non gli veniva particolarmente bene, anzi era veramente schifoso. Cosa fare dunque di quella serie di errori che non andavano bene? Idea, tenerli e farci un pezzo. Proprio così nacque Thunderstruck, uno dei pezzi più famosi degli AC/DC e uno dei più conosciuti in assoluto della band australiana.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.