26 January, 2021, 03:04

Aerosmith: L’odio di Steven Tyler verso i Kiss: “Non sono una band, sono un fumetto”

Gli Aerosmith ricoprono un ruolo di spicco nella storia del Rock. Il loro apporto sulla comunità di riferimento è profondissimo, avendo scritto alcune tra le pagine più importanti nel grande libro della storia del genere. Capita spesso che gruppi e artisti, anche negli ambienti più navigati, facciano parlare di sé per alcune opinioni relativamente controverse. Che gli Aerosmith fossero una band esplosiva, trainata dall’esuberanza di Steven Tyler alla voce, è cosa ben nota anche ai meno avvezzi. Ciò che, però, ha fatto per lungo tempo parlare del leggendario cantante di Dream On, è la sua avversione nei confronti di un’altra band che, a modo suo, è riuscita ad entrare nel Gota del Rock.

Ormai, non è più un segreto l’esecrazione di Steven Tyler degli Aerosmith nei confronti dei Kiss. Qualche anno fa, l’iconico cantante si espresse al riguardo, intervistato dall’emittente americana 102.5 The Bone, prestandosi per una chiacchierata informale con il suo collega storico, Joe Perry. In quell’occasione, Tyler espresse le sue opinioni, fortemente divergenti, nei confronti dello status dei Kiss. In quest’articolo, abbiamo riportato le sue parole.

Steven Tyler si scaglia contro i Kiss

Le parole al vetriolo di Steven Tyler nei confronti dei Kiss, in realtà, non andrebbero interpretate come un vero e proprio guanto di sfida. Il cantante, in effetti, aveva sindacato l’importanza della band nella storia della musica contemporanea, reputandola ingiustificata. In particolare, Steven Tyler esordì dicendo: “Siamo sempre stati un gruppo che aveva qualcosa da dimostrare. Abbiamo sempre provato a spazzare via le altre band con la nostra musica. I Kiss hanno giusto un paio di hit all’attivo, per il resto sono solo dei personaggi da fumetto di poca qualità.

Dopodiché, Steven Tyler ha rivelato i particolari dell’aneddoto da cui nacque il suo risentimento nei confronti delle figure dei Kiss, dicendo: “Ricordo ancora quando, nel 1976 più o meno, partimmo in tour con i Kiss. Uno dei nostri roadie litigò con uno di loro, arrivando a fare a coltellate. Fu allora che cominciai a odiarli. Tempo dopo ho avuto modo di conoscere meglio Gene Simmons e Paul Stanley. Sono delle belle persone, ma questo è un altro discorso.  Prendi un loro assolo e uno dei nostri, ti accorgerai che siamo su due mondi diversi. Ci sono alcuni giorni in cui mi sento quasi offeso da loro e non riesco a trovare il punto del loro modo di fare musica”.

Alla fine, Joe Perry ha provveduto a riequilibrare la conversazione spiegando che, secondo lui, Aerosmith e Kiss siano due “animali” completamente diversi. In particolare, il chitarrista ha detto: Loro usano il Rock And Roll come la colonna sonora di una sorta di spettacolo teatrale. Per noi degli Aerosmith, invece, è la musica stessa ad essere lo spettacolo”.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)