gtag('config', 'UA-102787715-1');

Ascoltare musica rock alla guida può causare gravi incidenti, ecco perché

Un nuovo studio rivela che ascoltare musica rock alla guida può causare gravi incidenti, talvolta anche mortali a causa della distrazione. Negli anni il rock è stato accusato di tutto, dal satanismo, alla presenza di messaggi subliminali che corrompevano le menti dei giovani, a tantissimo altro. Oggi questo nuovo studio condotto dalla South Chine University of Technology ha indagato il fatto che il rock non sarebbe la musica sicura da ascoltare in auto durante la guida. In realtà non è proprio così, dipende chiaramente dal tipo di canzone che si ascolta (e soprattutto a che volume).

La base dello studio e le canzoni

La South Chine University of Technology ha realizzato questa ricerca utilizzato un sofisticato simulatore di guida su autostrada prendendo diverse persone a campione. Lo scopo era proprio quello di indagare gli effetti di determinate canzoni sulle orecchie e sulla mente dei vari autisti. Le canzoni sono state scelte da una lunghissima lista di pezzi che vanno dal metal, al pop, al jazz, al rock, fino al blues e la musica elettronica. Gli studiosi hanno visto che uno degli elementi più rilevanti per individuare possibili distrazioni e incidenti è proprio la velocità ritmica di una canzone. Sarebbe stato bello vedere un test eseguito solamente con canzoni death o trash metal.

Gli aumenti di velocità e di cambio corsia

Gli scienziati hanno infatti notato che una canzone dal ritmo molto incalzante fa normalmente aumentare il battito cardiaco, ma non solo. Pare infatti che i soggetti in questione siano spinti ad accelerare di più, premendo in maniera più forte il piede sull’acceleratore e aumentando la velocità. Nel peggiore dei casi, la velocità con in sottofondo una musica incalzante aumenterebbe fino a 16 kilometri all’ora. I cambi di corsia (i quali avvenivano a una media di 70 kilometri all’ora) non solo aumentavano, ma erano addirittura raddoppiati se in sottofondo c’era una canzone rock.

Le canzoni più pericolose e le più serene

Secondo gli studi la canzone più pericolosa in assoluto sarebbe American Idiot dei Green Day (ironia della sorte, visto il titolo). Al secondo posto ci sarebbe “Party in the USA” di Miley Cyrus e poi “Mr. Brightside”. Va detto comunque che il gruppo di studio ha considerato solamente 10 canzoni e pare che quella più sicura sia “Stairway to Heaven” dei Led Zeppelin. Vuoi per l’introduzione più serena o per il progressivo incremento del ritmo e delle chitarre elettriche, sarebbe quella la canzone migliore. Alter due pezzi ideali da ascoltare in auto sarebbero Under the Bridge dei Red Hot Chili Peppers e “God’s Plan” di Drake.

La soluzione?

Il livello di eccitazione generale, unito al carico di lavoro mentale e ai vari movimenti del campione era generalmente più alto se si ascoltava musica rock. Il rock infatti sarebbe il responsabile di tutto ciò e quindi musica rock alla guida può causare gravi incidenti. Se in assenza di musica o con la presenza di blando pop gli autisti, secondo le rivelazioni, erano meno distratti, meno eccitati e quindi più calmi. La soluzione quindi quale è? O ballad, o soft rock, oppure farsi accompagnare da qualcuno.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.