gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, il primo singolo dei Fab Four era un plagio di una canzone di…

Quando gli americani pensano all’ascesa dei Beatles, le loro menti vanno naturalmente a “I Want to Hold Your Hand”. Quella traccia dei Fab Four è stata la prima a raggiungere il primo posto negli Stati Uniti ed era in cima alle classifiche quando la band era approdata a New York all’inizio del 1964 per apparire sull’Ed Sullivan Show.
Ma quello era solo un lato della storia. In Inghilterra, i Beatles avevano segnato successi in classifica già dalla fine del ’62. Pensate che il primo singolo dei Fab Four negli Stati Uniti (di un certo successo) era stato accusato di plagio di un’altra canzone piuttosto celebre nel mondo statunitense.

I successi dei Beatles e il primo singolo dei Fab Four negli USA

La corsa al successo dei Fab Four era iniziata con “Love Me Do”, il singolo di debutto della band che era riuscito a raggiungere il numero 17 della classifica musicale del Regno Unito. Alla fine del 193 il gruppo aveva già collezionato tre successi alla prima posizione. La prima grande svolta dei Beatles avvenne nel febbraio del ’63 con “Please Please Me” che andrò diretta in cima alle classifiche, non con il tempo, ma davvero subito. Quella traccia, scritta da John Lennon, avrebbe dato il suo nome al primo LP della band. Ma John ha ammesso che tutto è iniziato con una canzone di Roy Orbison da cui la band prese MOLTO LIBERAMENTE (tra molte virgolette) spunto.

L’ispirazione a un altro musicista

John Lennon ha ammesso di aver scritto “Please Please Me” nello stile di Roy Orbison. Quando John ha avuto l’idea per la prima volta di “Please Please Me”, viveva nella sua casa d’infanzia a Liverpool. Disse in un’intervista molto datata: “Quel pezzo l’ho scritto nella camera da letto a casa mia in Menlove Avenue, che era il posto di mia zia. Ricordo il giorno e la coperta rosa sul letto e ho sentito Roy Orbison fare “Only The Lonely” o qualcosa del genere. Ecco da dove viene.” Orbison fornì l’ispirazione musicale anche se John Lennon per il primo singolo dei Fab Four si rivolse a una fonte ancora più antica per il titolo e il testo.

Le indecisioni sul brano

Il nostro era stato incuriosito dalle parole di una canzone di Bing Crosby che diceva: “Please lend a little ear to my pleas”. John disse: “Ero incuriosito dal doppio uso della parola “please”. Quindi era una combinazione di Roy Orbison e Bing Crosby.” Anche se sembrava uno strano miscuglio, per John Lennon funzionava da dio. E nella sua versione originale “Please Please Me” non era il brano di tendenza che i fan dei Beatles avrebbero amato al primo ascolto. Ci volle diverso tempo e altri ripensamenti quando John e i suoi compagni di band molto giovani decisero di portare il brano alle loro prime sessioni di registrazione.

Il consiglio di George Martin

“Please Please Me” venne poi rielaborato, come primo singolo dei Fab Four negli Stati Uniti, su suggerimento del produttore George Martin. Quando i Beatles registrarono il loro primo singolo “Love Me Do”, il produttore di Parlophone George Martin diede un’occhiata a “Please Please Me”. Martin disse a John Lennon di ispirarsi di più a Roy Orbison in quella sessione di registrazione. “Ho detto loro che se avessero raddoppiato la velocità sarebbe diventata una canzone interessante”. John e i suoi compagni di banda ascoltarono attentamente. Ed eseguirono

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.