gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, Ringo Starr ricorda gli ultimi istanti di George Harrison

Quali furono le ultime ultime strazianti parole dette da George Harrison a Ringo Starr prima di morire? Ringo Starr ricorda gli ultimi istanti di George Harrison. Quando il chitarrista George Harrison se ne andò per un brutto male, Ringo Starr ha condiviso un momento veramente molto dopo e ha dimostrato che il tempo aveva appianato tutti i problemi. Harrison, lo ricordiamo, morì nel 2001, dopo un brutto cancro che lo strappò all’affetto della sua famiglia e di suo figlio Dhani. Venne fatto anche il Concert for George con il figlio e moltissime star internazionali per ricordare il celebre chitarrista.

Il grande cambiamento musicale dell’ex Beatle

Ma come sono stati gli ultimi giorni di George Harrison prima di morire? Ne ha parlato proprio Ringo Starr il quale ha ricordato il grandissimo valore musicale di George Harrison. Il chitarrista ebbe una vera e evoluzione musicale dopo la sua conversione all’induismo che lo fece davvero cambiare, ovviamente in positivo. Negli anni Sessanta fu lui praticamente a portare il sitar, celebre strumento indiano, in Europa oltre a scrivere dei brani davvero meravigliosi. Ma quali sono state le ultime parole di George Harrison e come furono gli ultimi momenti di vita del chitarrista ex Beatles?

Le parole di Ringo Starr ricordando George Harrison

Ringo Starr ha infatti affermato, dato che era il membro della band più vicino a lui: “Le ultime settimane di vita George le ha passate in Svizzera. Allora sono andato a trovarlo e stava davvero molto male, era in grado unicamente di sdraiarsi. Quando lui stava male e io ero andato a trovarlo, stavo andando a Boston perché la mia bambina, mia figlia, soffriva di un tumore al cervello. Così gli dissi che dovevo andare a Boston e George se ne andò. Le ultime parole che gli ho sentito dire sono state “Vuoi che venga insieme a te?”. George non riusciva neanche ad alzarsi dal letto ma era disposto a fare qualsiasi cosa per un amico. Questo era il grandissimo lato bello di George”.

Le difficoltà dei Beatles secondo Ringo Starr

L’ex batterista dei Beatles Ringo Starr ricorda gli ultimi istanti di George Harrison in modo veramente toccante e profondo. Ha infatti affermato di essere ancora oggi molto emozionato quando sente parlare di lui e quando gli vengono in mente i vecchi ricordi. All’interno dei Beatles George non era il membro più importante e non era il componente che veniva sempre considerato. Al tempo la band era un insieme di quattro amici che avevano dei problemi collaterali e George Harrison faceva fatica a far sentire la propria voce. Molte cose cambiarono quando i Beatles scoprirono improvvisamente la morte di John Lennon, ucciso e assassinato da Mark Chapman nel 1980.

Il tributo a George

Ringo Starr, dopo la morte di George, gli fece un omaggio splendido. Insieme a Gary Nicholson e Mark Hudson, scrisse una canzone dedicata proprio al Beatle. La canzone è inclusa nel disco Ringo Rama del 2003 e si chiama Never Without You e venne scritta insieme a Eric Clapton, grande amico di George Harrison.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.