gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bill Wyman: perchè il bassista dei Rolling Stones ha deciso di vendere buona parte dei suoi strumenti?

I Rolling Stones grazie alla loro tenacia, alla loro musica (ricca di riferimenti al sesso e alle droghe), alla loro grinta e alla loro aggressività sono sempre stati al centro dell’attenzione, per un motivo o per un altro. I due musicisti principali, Mick Jagger-Keith Richards, ne hanno combinate di tutti colori nella loro vita, oggi però ci concentreremo sullo storico bassista della band: Bill Wyman. Il bassista britannico, ex membro dei Rolling Stones, ha infatti deciso di mettere all’asta alcuni dei suoi strumenti migliori.

Gli oggetti presenti all’asta

La casa d’aste Julien’s Auction è esperta ormai in cimeli e rarità del mondo musicale e, prossimamente, terrà una speciale asta online tutta dedicata a Bill Wyman, al secolo William George Perks. L’asta, in programma dal 29 al 31 maggio a Beverly Hills, presenterà alcuni grandi cimeli, attrezzature e pezzi del basso di Bill, abiti di scena, amplificatori e tanto altro ancora

Bill Wyman, infatti, durante la sua militanza negli Stones (dal 1962 al 1993) è riuscito ad accumulare un enorme quantità di strumenti e gadget e, in una recente intervista per Guitar World, ha confermato di voler mettere tutto all’asta.

Tra i vari articoli figurano:

  • Un amplificatore modello Vox AC30 ‘Normal’ del 1962 (prezzo: $ 80.000 – 100.00).
  • Un basso Fender Mustang Competition Orange del 1969, suonato durante alcuni show con gli Stones ($ 300.00 – 500.00)
  • Un basso personalizzato da Travis Bean (liutaio di fama internazionale) del 1978 ($ 200.000 – 300.000)
  • Un basso Dan Armstrong Prototype del 1974 ($ 100.000 – 200.000), utilizzato da Bill durante il tour con gli Stones nel biennio 1975-1976
  • Un basso nero personalizzato Steinberger serie XL del 1981 ($ 100.000 – 200.000) utilizzato nel tour dell’82
  • Un basso Framus Star modello Black-Rose Sunburst ($ 80.000 – 100.000)
  • Una chitarra Gibson Les Paul Gold del 1968 usata da Brian Jones e tanto altro ancora

L’incredibile gesto di beneficenza di Bill Wyman

“Questa speciale asta presenterà un sacco di cimeli ed attrezzature dell’archivio privato di Wyman e, soprattutto, offrirà la possibilità a tutti i fan di possedere questi pezzi storici”, ha dichiarato il direttore esecutivo Julien Martin Nolan.

Per Wyman, ovviamente, non sarà facile liberarsi dei suoi strumenti preferiti: “Collezionare questi cimeli è stato uno dei più grandi piaceri della mia vita. Ora, però, è arrivato il momento di condividere il mio archivio con il mondo. Spero che le persone impareranno ad amare questi strumenti tanto quanto me.”

E, alla fine, è giusto  chiarire una cosa: buona parte del ricavato dell’asta sarà devoluto per sostenere alcune associazioni che lottano in prima linea per ripristinare la barriera corallina e salvaguardare gli oceani del mondo.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)