gtag('config', 'UA-102787715-1');

Dave Grohl parla di Billie Eilish: “lei è come i Nirvana”

Tentare confronti nel mondo del rock è un’esperienza rischiosa. Potrebbero dirne qualcosa i Greta Van Fleet, i cui paragoni con i Led Zeppelin si sprecano. Fedeli al purismo musicale, moltissimi storcono il naso proclamando l’unicità e l’impossibilità di replicare ciò che è stato. Ciò che, a pieno diritto, è entrato nel firmamento della musica. Ma se a fare i paragoni non sono i fan, ma un insider?

Dave Grohl parla di Billie Eilish

Dave Grohl, nel corso di una conferenza al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles, tenutasi martedì 12 Febbraio 2019, ha messo in piazza un altro confronto. Parlando di Billie Eilish, la cantante di Los Angeles autrice di Don’t Smile at me, ha detto “è la prova che il rock non è morto”.

Rispondendo a Michael Rapino, di Live Nation, ha confessato che le sue figlie sono ossessionate dalla Eilish, artista giovanissima di soli diciassette anni. “Le sta succedendo esattamente quello che è successo ai Nirvana nel 1991”. Detto da colui che proprio dei Nirvana fece parte è un confronto legittimo o pur sempre azzardato?

Dave Grohl parla del mercato musicale e del futuro

Rimbeccato dai giornalisti, il batterista dei Nirvana e attuale leader dei Foo Fighters, ha poi aggiunto di non essere molto adatto per commentare lo stato attuale del panorama musicale. Il presente dell’industria discografica è qualcosa che non capisce, ammettendo di non conoscere la differenza tra Pandora e Spotify. “Non ho le app sul telefono, scusate” conclude.

Dave Grohl ne ha poi approfittato per parlare dei futuri progetti dei Foo Fighters. Ha riconfermato l’intenzione con cui la band aveva registrato l’album per il loro ventesimo anniversario. “Ma si, facciamo un altro disco e poi tiriamo i remi in barca” avevano pensato. Invece adesso la situazione è cambiata “Non possiamo scioglierci. Faremmo come dei nonni che divorziano […] Credo tutti si chiedano: Perché?”.

Billie Eilish

Billie Eilish Pirate Baird O’Connell, nata il 18 Dicembre del 2001, è una cantante e compositrice americana. Al debutto con il singolo Ocean Eyes, è salita alla ribalta con Don’t Smile at Me. Singolo virale su Spotify e certificato Oro dalla RIAA. Il suo album di debutto in studio, When We All Fall Asleep, Where Do We Go? Verrà rilasciato a Marzo 2019.

 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.