gtag('config', 'UA-102787715-1');

Blink-182 cancellano il tour autunnale per i problemi di Travis Barker

Blink-182 hanno cancellato il tour autunnale

Una diagnosi medica non ha lasciato spazio a troppe interpretazioni: i Blink-182 hanno cancellato il loro tour autunnale, a causa dei problemi di salute del batterista della band, Travis Barker. La band avrebbe dovuto esibirsi in autunno a partire dall’8 settembre. E’ saltata anche la partecipazione al Riot Festival, dove la formazione ha intenzione di tornare il prossimo anno per onorare al meglio una manifestazione evitata per motivi di causa maggiore.

La formazione ha annunciato la cancellazione del tour autunnale attraverso un comunicato ufficiale: “È con cuore pesante che la band deve cancellare il suo mini-tour autunnale, che è stato programmato per dare il via al 12 settembre per dirigere Riot Fest a Chicago. La squadra medica di Travis ha previsto che sarebbe andato abbastanza bene in autunno, ma dopo i recenti controlli, non è stato in grado di rimettersi del tutto in tempo per l’appuntamento programmato.” 

E ancora: “I biglietti per gli spettacoli dei titoli cancellati possono essere rimborsati al punto di acquisto. Sfortunatamente, cancelleremo anche i Surf Ranch Pros, la World Surf League che inizierà sabato 8 settembre. Fortunatamente, le icone del punk rock della California meridionale Social Distortion prenderanno il sopravvento come headliner dello spettacolo. Ora che dobbiamo perdere uno dei nostri festival preferiti, i nostri amici di Weezer, Run the Jewels e Taking Back Sunday sono ora presenti come artisti. Prevediamo di tornare a dirigere il Riot Fest  nel 2019 per celebrare il 15 ° anniversario del Festival. Grazie per il vostro continuo supporto e controllo di  blink182.com  per gli aggiornamenti.”

Il periodo particolarmente sfortunato per Travis Barker

Sicuramente questo è un periodo particolarmente sfortunato per Travis Barker. In estate era iniziata la preoccupazione per via di particolari coaguli di sangue sul braccio. Il motivo non è stato chiarito, ma il batterista non può ancora suonare, nonostante la ripresa negli ultimi mesi. La situazione è ancora critica, e le condizioni di salute rischiano di peggiorare se Travis Barker intraprende un’attività artistica in questo momento vietata.

Il batterista ha dato sfogo alla sua rabbia in alcune dichiarazioni. Queste le sue parole“Gli ultimi mesi sono stati pessimi perché sono stato messo da parte, aspettando che i miei medici mi liberassero per poter tornare in pista e esibirmi con la mia band”. Sono state le parole di Barker in una dichiarazione. Il batterista dei Blink-182 ha, poi aggiunto: “Sfortunatamente, i rischi associati alla batteria sono ancora troppo grandi. Sto facendo tutto ciò che devo fare per poter tornare in strada il prima possibile. Voglio ringraziare i miei fan, famiglia, amici e compagni di band per tutto l’amore e il supporto. “

Il batterista è stato travolto da un autobus

A dimostrazione del fatto che il periodo del batterista dei Blink-182 non è certamente fortunato, al danno si è aggiunta anche la beffa. Secondo quanto riportato da TMZ, di recente il battterista è stato travolto da un autobus. Il coinvolgimento nell’incidente è avvenuto mentre guidava con la sua auto in una strada di Calabasas, in California.

Travis Barker è stato letteralmente travolto, ma per fortuna è uscito illeso dall’incidente. Solo grande confusione, così come per l’autista e i bambini presenti all’interno del mezzo di trasporto. Barker aveva appena svoltato a sinistra quando c’è stato l’incidente. 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.