17 January, 2021, 02:13

Bob Dylan, ecco chi é la cantante preferita della leggenda vivente del rock

Se si pensa ad un artista come Bob Dylan, non può che venire in mente tutta quella serie di influenze che il cantautore statunitense è stato in grado di dare a notevoli artisti; parliamo di uno dei cantanti e cantautori più importanti di sempre nella storia della musica, tanto che lo stesso autore di Mr. Tambourine Man è stato insignito del Premio Nobel per la Letteratura, per tutti i meriti artisti e culturali che è stato in grado di ottenere nell’ambito della sua incredibile carriera. Eppure, anche Bob Dylan ha le sue influenze, e sono diversi gli artisti che sono stati in grado di ispirarlo. Tra questi, c’è sicuramente la cantante preferita dello statunitense, di cui ha parlato in una sua esclusiva intervista. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito.

Qual è la cantante preferita di Bob Dylan?

Nel prendere in considerazione quale sia la cantante preferita di Bob Dylan, scendiamo subito nello specifico delle sue dichiarazioni e considerazioni a proposito di Karen Dalton, cantante, chitarrista e suonatrice di banjo statunitense che ha fatto la storia della musica proprio con il suo incredibile strumento, in grado di appassionare – tra gli altri – proprio il cantautore statunitense e creatore di grandissimi capolavori che hanno fatto la storia della musica.

Le sue parole, in tal senso, sono state inequivocabili e hanno mostrato tutta la grande ammirazione del cantautore nei confronti della cantante: “Karen Dalton è la mia cantante preferita. Karen aveva una voce come quella di Billie Holiday e suonava la chitarra come Jimmy Reed e ha continuato fino in fondo.”

Gli altri artisti che hanno ispirato Bob Dylan e di cui il cantautore ha parlato

Karen Dalton non è l’unica artista che abbia saputo ispirare un vero e proprio genio come Bob Dylan, dal momento che lo stesso statunitense ha dedicato del tempo, nell’ambito della realizzazione di specifiche interviste, per parlare di quali sono gli altri artisti che l’hanno saputo ispirare e che hanno contribuito a cambiare la sua storia e la sua discografia. 

Tra questi, non potrebbe non figurare John Lee Hocker, di cui ha parlato in termini assolutamente affettivi, spiegando: “Ogni notte è lì con me. Restiamo lì, festeggiamo lì, bevendo gin. Si siede intorno e mi guarda suonare; è stato lì tutte le sere e suoniamo le chitarre in hotel.” E che dire di Johnny Cash, un vero e proprio genio della storia della musica? Bob Dylan non si è risparmiato in dichiarazioni a suo proposito, affermando quanto segue: “In parole povere, Johnny era ed è la stella polare; potresti guidare la tua nave da lui: il più grande dei grandi, allora e ora, è veramente ciò che la terra e la campagna sono, il cuore e l’anima di essa sono personificati”

Infine, il Premio Nobel ha parlato anche di uno degli artisti più importanti di sempre nell’ambito della storia della musica e dell’arte: Robert Johnson. Queste le sue parole: “Dalla prima nota, le vibrazioni dell’altoparlante mi hanno fatto alzare i capelli. I suoni lancinanti della chitarra potrebbero quasi rompere una finestra. Quando Johnson ha iniziato a cantare, sembrava un ragazzo che sarebbe potuto spuntare dalla testa di Zeus in armatura completa. Ho subito fatto una distinzione tra lui e chiunque altro avessi mai sentito.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.