gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bob Dylan: ecco quali sono gli artisti che hanno cambiato la vita del Premio Nobel

Gli amanti della musica e del rock sanno che uno dei pilastri del genere, nonché una delle figure più rappresentative e importanti all’interno della storia, sia quella di Bob Dylan. Il cantautore statunitense ha, senza dubbio, fatto la storia della musica in virtù del suo incredibile talento e delle sue capacità artistiche e culturali, che gli sono valse riconoscimenti di grandissima caratura, come il Premio Oscar e il Premio Nobel, ottenuto per il grandissimo impatto culturale che lo stesso statunitense ha offerto e ottenuto nell’ambito della sua carriera. Come spesso abbiamo sottolineato, però, nulla nasce dal nulla nell’ambito della storia della musica, e anche Bob Dylan ha le sue influenze e eroi artistici; ecco quali sono gli artisti che hanno cambiato la vita di Bob Dylan.

Robert Johnson

Il primo tra gli artisti che hanno cambiato la vita di Bob Dylan non poteva che essere Robert Johnson, emblematica presenza all’interno di numerose classifiche riguardanti la storia della musica e del rock in generale. Se vogliamo, la storia dei due artisti presi in considerazione risulta essere molto simile, dal momento che per entrambi si parla di quel leggendario patto con il diavolo che avrebbe determinato un insorgere di un talento sopito. Oltre tutto, l’ascolto di Robert Johnson è stato fondamentale all’interno del processo di crescita artistica e musicale di Bob Dylan, che ha sempre ritrovato, nel fondatore del Club dei 27, un motivo di grossa e importante ispirazione. Vale la pena sottolineare, per esemplificazione, che Bob Dylan considerava Robert Johnson come una sorta di Dio della musica, paragonandolo a Zeus.

John Lee Hooker

Secondo tra gli artisti che hanno cambiato la vita di Bob Dylan è John Lee Hooker, cantante e chitarrista blues che rappresenta un vero e proprio pilastro all’interno della vita dello statunitense. Non a caso, uno dei momenti più importanti nella vita di Bob Dylan è quello dell’aprile del 1961, quando lo statunitense ha avuto modo di sostenere il suo idolo in concerto. Hooker ha descritto, all’interno della sua biografia, quelle sensazioni positive dettate dalla grande idolatria di Bob Dylan, non riuscendo a giustificare in pieno il motivo di un atteggiamento di questo tipo, da parte di una personalità artistica che ha ottenuto un successo e un’influenza smisurati.

Randy Newman

Terzo e ultimo tra gli artisti che vogliamo considerare all’interno di questa classifica, data la loro enorme influenza su Bob Dylan, è Randy Newman, che ha a lungo sostenuto, dal punto di vista artistico, il cantautore statunitense, sia attraverso la realizzazione di testi, sia dettando idee e pensieri di grossa importanza. All’interno di una recente intervista, Bob Dylan ha elencato le migliori canzoni che sono state realizzate da Randy Newman, considerandolo come un vero e proprio principe della storia della musica, dato il suo stile originale che, se all’apparenza può ingannare, alla lunga sa affascinare e influenzare.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.