gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bob Dylan, perché l’incidente in moto gli cambiò la vita?

Il 29 luglio 1966, la vita di Bob Dylan sarebbe cambiata per sempre quando affrontò la morte direttamente in faccia. L’incidente, giunto in modo devastante, avvenne appena un mese dopo l’uscita del mercuriale album Blonde On Blonde. Ma perché l’incidente in moto gli cambiò la vita? A quel tempo, Dylan aveva pubblicato sette dischi in poco più di quattro anni e, sebbene stesse vivendo senza dubbio un momento felice della sua vita, era esausto. Le speculazioni sull’incidente sono state molte negli anni successivi e molti hanno persino iniziato a credere che questo incidente motociclistico fosse, in realtà, uno stratagemma elaborato per ottenere del tempo libero.

Dove avvenne l’incidente?

L’incidente avvenne nella regione di Woodstock, alla periferia di New York, ma, stranamente, non vi è alcuna registrazione ufficiale dell’incidente. Eppure Bob Dylan aveva affermato di essersi rotto diverse vertebre. Ma forse non era proprio così. Dopo il suo ultimo tour dell’epoca, Dylan era esausto ed era tornato a New York. Chiaramente non poteva sfuggire alle richieste che derivavano dal suo successo e aveva degli obblighi contrattuali improrogabili. La ABC Television aveva pagato un anticipo per far avere Bob Dylan in un programma televisivo e il manager di Bob Albert Grossman aveva prenotato un altro tour per l’inverno. Era troppo per Mr Tambourine Man.

La verità?

Tuttavia, quella notte di luglio ha cambiato tutto. L’incidente in moto gli cambiò la vita per davvero. Bob Dylan si schiantò con la sua Triumph Tiger 100 da 500 cavalli. L’incidente mise in pausa la sua foltissima e stancante carriera mentre si riprendeva dal grave infortunio post incidente. Rimane però ancora il mistero intorno ai dettagli più strani dell’incidente e, poiché non è stata chiamata un’ambulanza sul posto, Dylan non ha avuto bisogno di essere ricoverato in ospedale. Questo solo questo fattore che ha portato molti a teorizzare che ha esagerato con l’entità dell’incidente per avere una pausa. In effetti se si fosse rotto anche una sola vertebra, avrebbe chiamato l’ambulanza immediatamente.

L’intervista a Bob Dylan

Bob Dylan aveva rilasciato una intervista su Chronicles a riguardo. Disse: “Avevo avuto un incidente in moto e mi ero fatto male, ma mi sono ripreso. La verità era che volevo uscire dalla mia corsa al successo. Avere figli mi aveva cambiato la vita e mi aveva separato da quasi tutti e da tutto quello che stava succedendo. Al di fuori della mia famiglia, niente aveva un reale interesse per me e vedevo tutto attraverso degli occhi diversi”. Dylan si ritirò con successo dalla vita pubblica di artista e sarebbero passati altri otto anni prima che tornasse in tour. Quella pausa gli salvò la vita.

Post incidente

Il suo atteggiamento era cambiato dopo quel lungo periodo lontano dal palco e Dylan aveva davvero bisogno di un grande momento di calma. L’incidente motociclistico poteva avergli quasi tolto la vita, ma ciò che davvero gli ha fornito è stata un’ancora di salvezza. Grazie a quel più o meno grave incidente, Dylan ha ritrovato senso di pace che, a lungo andare, si è rivelata essere una delle cose migliori che gli siano capitate.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.