gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bohemian Rhapsody, Roger Taylor: “La mia ex moglie è furiosa per il suo personaggio nel film”

Bohemian Rhapsody ha caratterizzato un incredibile successo nell’ambito della cinematografia e della musica, caratterizzandosi come uno dei prodotti più importanti nell’ambito della storia dell’arte contemporanea. Il film basato sulla vita di Freddie Mercury e sulla carriera dei Queen, ha ottenuto un successo planetario, portando alla rivalutazione della formazione britannica e della figura di Freddie Mercury, notevolmente amata a seguito della messa in onda del prodotto cinematografico stesso. Tra i tanti spettatori accaniti di Bohemian Rhapsody c’è stato anche Roger Taylor, che insieme a Brian May ha collaborato alla realizzazione del biopic basato sulla figura di Freddie Mercury e dei Queen. Roger Taylor chi ha avuto modo di guardare il prodotto finale insieme a sua figlia Rory, anche avuto modo di giudicare quale sia stato l’impatto del film su sua figlia, che ha vissuto in prima persona l’esperienza dei Queen senza che le venisse raccontata con filtri che molto spesso si osservano nel mondo del giornalismo e non solo. Roger Taylor ha rilasciato delle importanti dichiarazioni in merito, parlando anche di quale sia stato l’impatto negativo del film sulla sua ex moglie, che si è detta assolutamente furiosa per il personaggio che l’ha interpretata e che non sembra essere alla sua altezza, almeno dal punto di vista estetico.

Le dichiarazioni di Roger Taylor su Bohemian Rhapsody

Come vi abbiamo precedentemente accennato, Roger Taylor ha avuto modo di guardare Bohemian Rhapsody in compagnia di sua figlia Rory, avendo modo di osservare la sua reazione: “È stato fantastico guardare il biopic Queen dei Bohemian Rhapsody con Rory. Non ho mai parlato molto della band in questi anni. Suppongo che sia sempre stata sullo sfondo della vita dei bambini, quindi il loro interesse è stato saziato. Ma a Rory sembrava piacere. Anche se ha detto che sua madre è furiosa per il fatto che la donna che l’ha interpretata nel film non assomigliasse a lei.” 

Successivamente, Roger Taylor ha avuto modo anche di parlare di quanto sia orgoglioso di sua figlia, dottoressa che sta contribuendo particolarmente al benessere dei propri pazienti, in occasione dell’emergenza Coronavirus: “Come padre con una figlia in prima linea, sono estremamente consapevole del lavoro vitale che svolgono quotidianamente per salvare noi e la nostra società. Il loro coraggio e sacrificio non deve essere pregiudicato da qualcosa di meno che uno sforzo del cento per cento da parte dei nostri governi per proteggerli. Sono preziosi per tutti noi e sono veramente i nostri campioni”.

Il successo di Bohemian Rhapsody

Come abbiamo spesso sottolineato, il successo di Bohemian Rhapsody si osserva non soltanto guardando i numeri, e portano il film ad essere il biopic musicale più visto e apprezzato di sempre, ma anche dal punto di vista prettamente sociale. Il fenomeno dei Queen, che godeva si di grande successo ma che dopo questo film mi è sembrato essere planetario, e l’esatta conseguenza di un film realizzato nel migliore dei modi, soprattutto dal punto di vista comunicativo e pubblicitario. Insomma, si tratta di un successo che può essere osservato in ogni ambito e che non può essere assolutamente negato.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.