gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, Brian May è in ospedale: “niente paura è uno strappo all’inguine, il suo annuncio sui social

Un video che ha preoccupato non poco i fan dei Queen e gli amanti della musica e quello che ha visto Brian May essere trasportato, tramite una sedia a rotelle, in ospedale, per quelli che si sono dimostrati essere degli accertamenti medici ma che, In un primo momento, ovviamente hanno lasciato un grande timore nei fan della band. In un momento molto particolare, dettato dall’emergenza per il Coronavirus e da tutta la conseguente difficile situazione sanitaria che si osserva proprio per l’emergenza stessa, Brian May ha deciso di rassicurare tutti su Instagram, attraverso un significativo annuncio all’interno del quale ha spiegato quali siano le cause del suo ricovero in ospedale. In termini semplici, c’è stato un piccolo strappo muscolare per il chitarrista dei Queen, che ha avuto bisogno di accertamenti e di cure mediche per far fronte alla situazione di dolore, come già era successo in passato in diverse occasioni.

Perché Brian May è finito in ospedale?

Non c’è dubbio che vedere delle immagini che raffigurano Brian May essere trasportato, tramite sedia a rotelle, in ospedale possa destare del timore, assolutamente naturale e dettato anche da una situazione di grande difficoltà come quella del momento. In una realtà che è dominata dall’emergenza per il Coronavirus e dalle grandi difficoltà che si osservano dal punto di vista sanitario, vedere il chitarrista dei Queen sulla sedia a rotelle con la mascherina ha preoccupato non poco i fan della formazione britannica.

In realtà, il motivo che ha portato Brian May a finire in ospedale non riguarda assolutamente alcun tipo di virus, ma uno strappo muscolare che egli stesso ha spiegato attraverso un suo annuncio sulla piattaforma social. In altre parole, Brian May è stato protagonista di uno strappo a seguito del troppo entusiasta giardinaggio, così come ha spiegato, che l’ha portato ad una condizione di dolore qui ha deciso di far fronte con una visita ospedaliera. Ovviamente, il tutto è avvenuto in un controllo serratissimo e tenendo in considerazione tutte le misure di sicurezza che devono essere adottate per far fronte all’emergenza Coronavirus.

L’annuncio di Brian May su Instagram

Di seguito, vi riportiamo le dichiarazioni di Brian May avvenute su Instagram: “Piccolo check! Per me. No – il Virus non mi ha ancora preso – grazie a Dio. Spero che stiate tutti mantenendo la massima sicurezza là fuori. Una decisione di allentamento dei controlli non fa scomparire improvvisamente il pericolo. Ma io? Sì, sono stato tranquillo. Motivo? Oltre ad essere stato troppo stressato e molestato da troppe richieste… sono riuscito a fare a pezzi il mio Gluteus Maximus in un momento di eccessivo entusiasmo per il giardinaggio. Così all’improvviso mi ritrovo in un ospedale a farmi fare una scansione per scoprire esattamente quanto mi sono danneggiato. Viene fuori che ho fatto un lavoro accurato – questo un paio di giorni fa – e non potrò camminare per un po’… o dormire, senza molto aiuto, perché il dolore è implacabile. Quindi, gente… ho bisogno di oscurarmi per un po’, di riposarmi completamente, a casa. Per favore, per favore, non inviatemi messaggi di compassione – ho solo bisogno di un po’ di silenzio curativo per un po’. Tornerò – ma ho bisogno di una pausa completa. VA BENE? Grazie. Statemi bene, là fuori. Bri”

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.