gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bruce Springsteen, Quando Dancing in the dark lanciò la carriera di…

Bruce Springsteen è uno degli esponenti più importanti del rock. Questo grande artista ci ha raccontato il sogno americano come nessun altro, mostrandone tutte le illusioni. Bruce Springsteen è noto per canzoni spensierate, ma anche per brani profondi e disillusi. I suoi testi e la sua grande presenza scenica hanno reso anche più potenti le sue canzoni. Uno degli album che lo ha consacrato come mostro sacro del rock è Born in the USA, settimo disco del cantante. La canzone d’apertura, Dancing in the dark, è famosa anche per il video ufficiale.

L’album Born in the USA

La title-track dell’album è probabilmente la canzone più famosa di Bruce Springsteen. In generale il disco contiene brani orecchiabili e ballabili, che sono stati pertanto grandi successi radiofonici. Springsteen spiegò a Rolling Stones a proposito dell’album: “Penso che ciò che sta succedendo ora è che la gente ha voglia di dimenticare. C’è stato il Vietnam, c’è stato il Watergate, c’è stato l’Iran, siamo stati sconfitti, ci hanno fatto pressione e per finire siamo stati umiliati. Penso che la gente abbia bisogno di provare sentimenti positivi nei confronti del proprio Paese“. Questo sentimento non ha comunque impedito al Boss di conservare una profondità ed un’originalità in diverse canzoni, sorprendendo il pubblico per sound e stile.

Dancing in the dark e il video ufficiale

Dancing in the dark è la canzone d’apertura di Born in the USA. Mostra le caratteristiche tipiche dell’album: ritmo incalzante, testo semplice ma efficace. Durante i concerti Springsteen l’ha sempre eseguita seguendone il ritmo con grande entusiasmo e con le sue solite immancabili movenze che lo hanno reso un performer unico. Nel video ufficiale del brano, diretto da Brian De Palma, vediamo la simulazione di un concerto in cui Bruce Springsteen si esibisce con la sua solita gioia e vitalità che lo ha sempre contraddistinto. Del resto il ballo è la tematica della canzone, anche se viene usato in senso metaforico, probabilmente per indicare le difficoltà della vita. Ad un certo punto, Springsteen fa salire sul palco una persona dal pubblico, un giovane ragazza. Questa ragazza, appena ventenne, è Courteney Cox. L’attrice famosa per Friends e la saga di Scream, deve moltissimo al Boss, perché così giovane apparì nel suo video e iniziò a muovere i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo. La cosa interessante è che Springsteen ha trasformato la danza fittizia con la ragazza dal pubblico, interpretata proprio da Courteney Cox in un’usanza dei suoi concerti. Infatti, invita spesso a ballare con lui sul palco un fan a caso proprio durante la performance della canzone.

 

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna, studentessa di Editoria e Scrittura alla Sapienza. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.