Prince chi era cantante Purple Rain

Prince: chi era il cantante di Purple Rain, morto il 21 aprile del 2016

Il 21 aprile del 2016, a soli 57 anni, ci lasciò Prince. Musicista che con la sua voce, il suo stile e la sua Purple Rain ha incantato e fatto innamorare milioni di persone. Scopriamo la storia e la carriera della leggenda che ha fatto dell’androgina il suo punto di forza.

Prince: la vita e la carriera del cantante

Famoso cantante, scrittore e innovatore. Prince, pseudonimo di Prince Rogers Nelson, nacque il 7 giugno del 1958 a Minneapolis, nello stato americano del Minnesota. I suoi genitori erano John Nelson, musicista il cui nome d’arte era Prince Rogers, e Mattie Shaw, cantante jazz.

Prince cominciò ad interessarsi alla musica in giovane età, e imparò a suonare chitarra, batteria e pianoforte interamente come autodidatta. I suoi genitori divorziarono quando aveva solo dieci anni, e nel mentre ruppe anche i rapporti con la sorella.

Quando iniziò il liceo, Prince formò una band, i Grand Central, che in seguito vennero conosciuti come i Champagne, con André Anderson e Morris Day. In un’intervista rilasciata nel 2009 a Tavis Smiley, il cantante di Purple Rain rivelò di aver sofferto di crisi epilettiche durante il liceo, che furono provocate proprio da quel periodo scolastico.

Nel 1978, Prince firmò un contratto con la Warner Bros Records, grazie alla quale pubblicò il suo album di debutto For You, a cui seguì Prince, del 1979. In entrambi gli album suonò lui stesso tutti gli strumenti usati per comporre la musica. Dirty Mind, uscito nel 1980, venne acclamato dalla critica; il suo contenuto descriveva alla perfezione la sua fantasia e l’esplorazione della sua sessualità.

In Controversy, del 1981, continuò a suonare le tematiche dell’album precedente. Con le sue tracce Sexuality e Do Me Baby, raggiunse la terza posizione di tutte le classifiche R&B.

La morte di Prince

Prince venne trovato morto il 21 aprile del 2016, all’età di 57 anni, nel suo complesso di edifici a Paisley Park, Minnesota. Una settimana prima della sua scomparsa, durante un viaggio, il suo jet privato dovette eseguire un atterraggio d’emergenza, e il cantante fu ricoverato in ospedale per ciò che venne preso come un serio caso di influenza, che si rivelò in seguito essere un’overdose da ossicodone. Lo sceriffo della contea di Cavert e l’ufficio del Midwest  Medical Examiner aprirono un’inchiesta riguardante le cause della morte di Prince. 

Due settimane dopo l’autopsia, i resti del cantante vennero cremati. I suoi cari e i suoi amici si raccolsero per un piccolo funerale il 23 aprile, due giorni dopo la morte del musicista. Il 2 giugno del 2016, l’ufficio del Midwest Medical Examiner comunicò i risultati dell’inchiesta, la quale determinò che la morte di Prince venne causata da un’accidentale overdose di fentanyl, un potente analgesico oppioide sintetico, che il cantante si somministrò da solo.

Le canzoni più belle di Prince

Prince regalò al mondo canzoni meravigliose, come Little Red CorvetteKissThe Most Beautiful Girl in the World e, ovviamente, Purple Rain. E non solo si portò a casa sette Grammy Awards durante il corso della sua carriera, ma mandò anche numerosi messaggi di pace, forza e, cosa più importante, amore; per sé stesso, e per le altre persone.

 

Share

Rebecca Buzzetti, classe 1996. Diplomata come creatrice d'abbigliamento da donna, studentessa di giornalismo. Da sempre appassionata di musica, in particolare rock, arte, sport (soprattutto hockey), letteratura, disegno e scrittura. Persona estremamente ironica, aspirante giornalista e scrittrice. (rebecca.buzzetti@gmail.com)