gtag('config', 'UA-102787715-1');

Chris Cornell, la moglie pubblica la cover inedita di un brano dei Guns N’ Roses

A poco più di tre anni dalla sua tragica morte, Chris Cornell continua ad incantare i suoi fan grazie ad una voce memorabile. Oggi l’ex leader dei Soundgarden e degli Audioslave avrebbe compiuto 56 anni. In tale occasione, la moglie Vicky ha scelto di regalare una sorpresa davvero molto gradita al vasto pubblico del compianto Chris. Si tratta della cover inedita di Patience, un brano inciso dai Guns N’ Roses e interpretato da Cornell con la capacità di emozionare che lo ha sempre contraddistinto.

Una cover risalente al marzo 2016

La cover di Patience risale al mese di marzo del 2016. Chris Cornell la registrò presso gli Henson Studios di Los Angeles. Nell’occasione, insegnò anche alla figlia Toni come suonare questa canzone di grande successo. Chris era un grande fan dei Guns N’ Roses e decise di registrare la cover in omaggio alla riunione della band di Slash e Axl Rose. La copertina del brano viene contraddistinta da una foto scattata dall’amico Steven Lyon, nella quale il cantautore di Seattle è stato ripreso in un ritratto molto personale.

Cosa dice Vicky riguardo alla cover di Chris Cornell

Vicky Cornell, la vedova di Chris, ha fornito ulteriori particolari relativi alle session del 2016. “Un fonico di Chris mi ha fornito le registrazioni del 2016 e Patience è stata una di queste. Il suo ascolto è stato incredibile, ha fatto riaffiorare ricordi agrodolci. Il suo compleanno mi è sembrato un momento perfetto per condividere questo lavoro e celebrare la musica, la voce e la storia di Chris. Attraverso la sua arte, l’anima di un artista viene resa più splendente che mai agli occhi di chi lo ricorda. La musica di Chris mantiene una parte di lui qui con noi. Ringrazio in maniera speciale Axl, Slash e Duff per aver continuato ad omaggiare Chris nei suoi spettacoli live. Voglio dire grazie anche a tutti i suoi fan per averlo tenuto nel loro cuore e condiviso il loro amore con noi. Ringrazio anche i nostri figli, perché espressione di ciò che era il loro papà. Ti amiamo Chris, buon compleanno!”.

Il progetto dei figli di Chris contro la dipendenza dalle droghe

Al tempo stesso, i figli di Chris Cornell Toni e Christopher stanno lanciando due iniziative nazionali contro la dipendenza dalle sostanze stupefacenti. I due fratelli hanno dato vita al programma educativo Stop the Stigma, da diffondere per le scuole superiori statunitense al fine di consentire ai giovani di affrontare al meglio il problema della tossicodipendenza. Quest’ultima deve essere considerata come una malattia e non come uno status sociale da emarginare. Toni e Christopher si stanno occupando di un podcast incentrato sulla difficoltà di superare una simile dipendenza e sulle azioni da attuare per affrontarla al meglio. I due ragazzi saranno affiancati da politici, scienziati, celebrità e tante altre figure di spicco in grado di approfondire l’argomento.

“La perdita di nostro padre – spiegano i due giovani –  è stata come perdere il nostro mondo. Ci manca sempre. Siamo orgogliosi di lavorare ad un simile progetto che può segnare una profonda differenza. La sua musica ha salvato molte vite e nessuna famiglia dovrebbe passare ciò che abbiamo passato noi. Vogliamo dare ai ragazzi e agli adulti ciò che serve per comprendere la dipendenza fino in fondo e il lavoro necessario per porre fine alla stessa”.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)