16 January, 2021, 23:30

Circle Electric Guitar: ascolta il suono dello strumento ottenuto dalla fusione di una chitarra e un giradischi

Nel corso della storia della musica abbiamo avuto modo di rapportarci ad una serie di strumenti musicali di grandissimo valore, e molto diversi tra di loro, anche e soprattutto dal punto di vista strutturale. Basti pensare alle chitarre con numerosi manici o a chitarre che hanno forme particolari, come la Cigar Box Guitar; questi stessi strumenti sono raramente utilizzati in sede di registrazione o in occasione di un concerto, ma allo stesso tempo hanno grande valore dal punto di vista estetico, permettendo ad artisti e a produttori di questi stessi strumenti di rapportarsi al mercato artistico nel migliore dei modi, e attraverso una certa originalità che abbiamo spesso sottolineato anche all’interno delle nostre pubblicazioni.

In quest’occasione vogliamo prendere in esame una chitarra piuttosto particolare che, sia dal punto di vista strutturale che per quel che concerne sonorità e impatto artistico, riesce a unire le caratteristiche di una chitarra elettrica, di un giradischi e di un drum looper. Ma qual è l’importanza di questo strumento e perchè questo stesso, che prende il nome di Circle Electric Guitar, merita di essere preso in considerazione? Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito di questa particolare tipologia di chitarra.

Che cos’è la Circle Electric Guitar e com’è composta?

Dal punto di vista prettamente strutturale, la Circle Electric Guitar si compone attraverso uno strumento piuttosto complesso, che mai è stato osservato prima nella storia della musica e che, allo stesso tempo, si struttura in modo particolare, tanto da definire un unicum che nella storia della musica non è mai stato osservato prima, né dal punto di vista strutturale, né dal punto di vista compositivo. Volendo semplificare la realtà della Circle Electric Guitar, questo stesso strumento si compone attraverso l’unione tra una chitarra elettrica, un drum looper e un giradischi, che permettono di creare uno strumento particolarmente innovativo anche e soprattutto dal punto di vista sonoro.

In effetti, la grande qualità di questo strumento è rappresentata dalla grande varietà di sezioni musicali, rappresentate da 16 slot differenti presenti sul disco rotante della chitarra elettrica; in questo modo, non soltanto il posizionamento delle corde è garantito attraverso una manovra particolarmente originale, ma si riuscirà anche a ottenere una sonorità aggressiva, quasi robotica, garantita fino ai 250 RPM che la Circle Electric Guitar sa assicurare attraverso la sua composizione strutturale. Lo strumento musicale in questione è stato ottenuto dato il lavoro del designer Anthony Dickens, supportato da Jacob Boast, Luke Perkin e Marie Tricaud.

 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.