gtag('config', 'UA-102787715-1');

Corey Taylor e i Clash: “li ho consigliati a mio figlio per una giusta educazione musicale”

Il leggendario frontman degli Slipknot Corey Taylor, da buon padre, ha sempre sostenuto suo figlio Griffin, incoraggiandolo a seguire le sue più grandi passioni. E, tra queste, ovviamente non poteva mancare certo la musica.

Safe European Home dei Clash, il brano indicato da Corey Taylor

In una recente intervista radiofonica, Taylor, ha parlato delle influenze musicali del figlio Griffin, indicando poi un brano dei Clash come principale esempio musicale da seguire:

“Safe European Home dei Clash è il classico esempio musicale da seguire, è questa la giusta direzione da prendere. Adoro il carisma e il sound di questa canzone e mi piacerebbe trasmettere queste sensazioni anche a mio figlio Griffin, che ha 17 anni ed è già in una band.”

Safe European Home è il brano che, secondo Corey Taylor, tutti dovrebbero ascoltare almeno una volta nella vita:

“Ricordo di aver sentito questo pezzo quando avevo circa 16 anni, fu un mio amico a farmelo sentire. Mi disse: “hey dovresti assolutamente dare uno sguardo a questo brano e sentirne tutto il suo spirito.” Ha spiegato Taylor parlando di Safe European Home, estratto dal secondo album in studio dei Clash, Give ‘Em Enough Rope. “I Clash sono stati così importanti perché hanno smesso di pensare a ciò che avrebbero dovuto suonare, concentrandosi solo su quello che realmente volevano suonare! Ecco, è questa la vera lezione di vita: suonare ciò che vuoi, non ciò che dovresti. È questo ciò che voglio insegnare a mio figlio.”

Corey Taylor: “per un periodo speravo mio figlio facesse altro”

Corey Taylor è stato il primo a far tesoro dell’atteggiamento dei Clash, prendendo spunto proprio dalla band punk rock per i suoi Slipknot:

“Quando inizi è tutto diverso, sei facilmente suggestionabile. Poi un giorno ti svegli e dici ‘ecco, ora è tutto nelle mie mani, ora posso fare ciò che voglio.’ Che si tratti di musica, o in generale della vita, sei tu il responsabile del tuo destino. Ed è esattamente quello che è successo anche con gli Slipknot: ci siamo svegliati e abbiamo detto: ‘perfetto, ora ci concentreremo solo su quello che vogliamo fare realmente.’ E, questo, è perfettamente nello stile dei Clash e del loro purissimo punk.”

Nonostante tutti i consigli e tutti gli insegnamenti di vita, Corey Taylor non è affatto spaventato dall’idea che il figlio possa scegliere percorsi diversi dalla musica:

“A dir la verità non ho mai forzato la cosa, anzi, per un periodo speravo facesse altro. Questo perché non vorrei che lo mettessero nella difficile posizione di un confronto con il padre, o comunque facendolo vivere dietro la mia ombra. E, sia chiaro, non perché io sia di un altro livello o pieno di me, ma perché è quello che visto negli ultimi anni con Zowie Bowie e Frank Sinatra Jr, ad esempio. Ecco, non voglio che questo accada anche a mio figlio. “

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)