gtag('config', 'UA-102787715-1');

Cranberries vs. Bad Wolves: “La cover di Zombie è un insulto a Dolores O’Riordan”

Gli storici componenti dei Cranberries hanno deciso di reagire nei confronti dei Bad Wolves. Come molti già sanno, se bazzicate Radio Freccia o qualsiasi altra emittente che trasmette musica rock, potete vedere una cover speciale di Zombie, il pezzo più celebre dei Cranberries. La cover è stata eseguita dalla band rock statunitense dei Bad Wolves e si distanza in modo abbastanza evidente da quella del gruppo di Dolores O’Riordan. Ebbene, i membri rimasti del gruppo irlandese dei Cranberries si sono violentemente scagliati contro la band americana propria a causa di quella cover. Ma per quale motivo? Vediamo perché i Cranberries hanno attaccato i Bad Wolves e perché la cover di Zombie è un insulto a Dolores o’Riordan.

L’ORIGINE DELLA COVER DEI BAD WOLVES

In realtà, il gruppo nu metal americano fino al 2018 era quasi sconosciuto in Italia e in Europa. Verso metà gennaio 2018 la band, già molto legata per motivi personali al pezzo e alla band irlandese, decise di far uscire una cover di Zombie. Dovete sapere che nel videoclip doveva comparire anche Dolores O’Riordan ma quest’ultima morì poco prima della realizzazione del video. La cover, per esigenze discografiche, venne rilasciata comunque e questa scelta non piacque per nulla ai membri dei Cranberries, in particolar modo al batterista Fergal Lawler.



I PROVENTI DEL BRANO DEVOLUTI IN BENEFICENZA

La canzone ebbe un clamoroso successo e non c’è dubbio che cavalcò l’onda di ricordi provenienti dalla morte dell’originale cantante e compositrice. Il brano fu talmente ascoltato e venduto che raggiunse la prima posizione della classifica Billboard Mainstream Rock Songs Chart. Il gruppo statunitense, capitanato da Tommy Vext, decise di fare una scelta piuttosto particolare. Scelse di devolvere l’intero ricavato economico del successo del pezzo ai figli della cantante appena scomparsa, cioè Dolores O’Riordan. Quella cover di Zombie unì infatti l’utile al dilettevole.

LE PROTESTE DEL BATTERISTA DEI CRANBERRIES

L’OPINIONE DEL CHITARRISTA DEI CRANBERRIES

Anche il chitarrista Noel Hogan ha dato la propria opinione su questa repentina pubblicazione dei Bad Wolves. A sua detta si è tratta di un gesto poco delicato e assolutamente non rispettoso della volontà e della vita di Dolores O’Riordan. Secondo il chitarrista, l’ultimo addio vero e proprio non doveva essere in una cover (in cui Dolores non compare), ma nell’ultimo disco dei Cranberries. Il loro ultimo album si intitola “In the End” e viene considerato l’ultimo regalo di addio, come un saluto funebre ai fan della band irlandese. A quanto pare, sembra che i Cranberries rimasti abbiano dimenticato che i Bad Wolves hanno devoluto il ricavato alla famiglia di Dolores, come simbolo di rispetto.





Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.