25 January, 2021, 23:27

Dave Grohl e la sua prima volta ad un concerto live: “mi ha cambiato la vita”

Dave Grohl -ex membro dei Nirvana ed attuale frontman dei Foo Fighters– è l’emblema della rockstar moderna. Sempre disponibile e gentile con il pubblico e i fan, polistrumentista, ex batterista di una delle band più rinomate del panorama grunge ed attuale frontman di un altro grande gruppo come i Foo Fighters, Grohl ha fatto della sua più grande passione un motivo di successo e, oggi, è uno degli artisti più amati della scena rock. Dave Grohl è uno dei frontman più stimati ed apprezzati del pianeta e, da buona star del rock, ha girato il mondo il lungo e largo, solcando tantissimi palchi internazionali e prendendo parte ad una serie di show che hanno segnato inevitabilmente la storia della musica. Recentemente il musicista di Warren si è soffermato sulla prima band che abbia visto esibirsi dal vivo.

Dave Grohl e la sua prima volta ad un concerto live: “mi ha cambiato la vita”

In una recente intervista per la radio Q104.3 di New York, l’ex batterista dei Nirvana ed attuale frontman dei Foo Fighters ha ricordato l’esibizione della prima band che abbia mai visto esibirsi dal vivo.

Lo show dei Naked Raygan

Su questa famosa esibizione Dave Grohl ha spiegato:

Mio dio.. che ricordi. La prima band che io abbia mai visto esibirsi dal vivo è stato un gruppo chiamato “Naked Raygan”, una formazione punk rock di Chicago. Li ho visti in questo minuscolo buco, dall’altra parte della strada di Wrigley Field. Credo quel posto si chiamasse The Cubby Bear e credo l’anno fosse il 1982 o 1983.”

L’emozione, per Dave Grohl, fu giustamente incontenibile:

Non avevo mai assistito ad un concerto live e la gioia fu incontenibile. Ricordo che fu mio cugino a convincermi ad andare ad assistere ad uno show di questa band punk e, credetemi, mi ha cambiato la vita quello show.” 

Le storie raccontate su instagram dal fondatore dei Foo Fighters potrebbero diventare un libro?

Dave Grohl è stato poi interrogato sulle sue continue storie su Instagram, e sui racconti della rubrica ‘Dave’s True Stories‘. Alla domanda “un giorno ne potrebbero fare un libro?”, Grohl ha risposto:

Beh si perchè no, molto probabilmente potrebbe essere così. Parecchie di quelle storie sono molto lunghe quindi si, direi proprio di si. Continuo ancora oggi a lavorare a certe storie, presto vi racconterò qualcosa che vi farà sorridere e vi darà molte informazioni su cosa significhi essere un ragazzo e militare in una band rock.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)