gtag('config', 'UA-102787715-1');

Dave Grohl: “Ecco cosa provai quando suonai con i Led Zeppelin”

Dave Grohl ha rivelato: “Quando suonai con i Led Zeppelin è stato incredibile. ecco cosa ho provato, non sembrava nemmeno reale”. Ultimamente Dave Grohl è passato alla modalità narratore. Ha iniziato a scrivere racconti durante la pandemia, e ha regalato ai suoi seguaci storie di incontri con David Bowie e Prince. Ora è tornato con la storia dietro un momento decisivo della sua carriera: il tempo in cui lui e il resto dei Foo Fighters si sono esibiti con Jimmy Page e John Paul Jones dei Led Zeppelin allo stadio di Wembley nel 2008.

“Quando suonai con i Led Zeppelin…”

Grohl ha raccontato di quella sensazione surreale che ha avuto quando è salito sul palco con loro. Ha rivelato: “Quando si sono presentati non riuscivo a credere che finalmente il momento in cui ho atteso anni è arrivato – sedermi sullo sgabello della batteria, guardare alla mia sinistra e vedere Jimmy Page, guardare alla mia destra e vedere John Paul Jones – stava accadendo. Essere a un metro di distanza da Jimmy Page mentre suonava questa canzone classica e spaccare veramente questi classici brani è così difficile da spiegare. È quasi come se fossi caduto in un film dei Led Zeppelin o qualcosa del genere. Non sembrava nemmeno reale.”

La band con il bassista dei Led Zeppelin e Josh Homme

Grohl ha ammesso:  “La loro importanza per me è difficile da spiegare perché non ho preso lezioni, non capisco la teoria convenzionale. Ma ascoltare quegli album mi ha insegnato così tanto. In un certo senso mi ha insegnato come imparare, quindi in un certo senso li ho visti quasi più che umani – cosa che ovviamente non lo sono. Sono persone generose, meravigliose che camminano sulla terra come noi, ma per me significano molto di più che quasi non volevo imporre alcun tipo di relazione personale su di loro. Anni dopo sono finito per suonare in una band con John Paul Jones e Josh Homme chiamato Them Crooked Vultures, è stato fantastico perché poi sono diventato amico intimo di John”.

L’emozione di Dave Grohl

L’ex batterista dei Nirvana ha detto: “Ma ogni tanto vedo un filmato di quello show di Wembley e mi ricorderò sempre di come mi sono sentito a stare su quel palco. Con 60 o 70.000 persone che cantavano “Everlong”, è stato magico. Stavo guardando mia madre, mia moglie, mia figlia, tutta la mia famiglia, pensando solo: “Non doveva succedere, questa band non avrebbe mai dovuto farlo. E sono così grato per tutte le altre cose della mia vita, ma odio sentirmi come se fosse solo un altro spettacolo. Non lo era, e non lo sarà mai per me. Ci sono alcune cose nella vita che restano con te per sempre”. Immaginate l’emozione di Dave Grohl cantante con i membri dei Led Zeppelin, emozionato come un bambino.

L’amore per i Led Zeppelin

Sappiamo bene che Dave Grohl, fin dalla sua giovinezza, ha sempre considerato i Led Zeppelin come una delle massime ispirazioni dal punto di vista musicale. In particolare, uno dei suoi maggiori ispiratori fu il batterista storico dei Led Zeppelin John Bonham tanto da tatuarsi il logo con i tre cerchi, simbolo del batterista.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.