David Bowie e l’imbarazzante intervista di Adriano Celentano

L’attore, pittore e cantautore britannico David Bowie è stato uno dei personaggi più versatili, carismatici e influenti della storia della musica pop e rock. Oggi vi racconteremo di quella volta in cui la stravagante personalità Duca Bianco entrò in contatto con quella di un grande personaggio della musica italiana: Adriano Celentano.

David Bowie ospite del programma “Francamente me ne infischio”

L’incontro-scontro risale al 21 Ottobre 1999: il Duca Bianco è ospite di “Francamente me ne infischio”, il programma condotto da Adriano Celentano su RaiUno. Bowie, dopo aver presentato e cantato il singolo “Thursday’s Child” estratto dal nuovo album, si intrattiene in una conversazione piuttosto curiosa e a tratti imbarazzante con Celentano. Il molleggiato senza troppi indugi chiede: “Secondo te c’è futuro?”. Bowie, accennando un mezzo sorriso, risponde: “Per me si, e per te?”. Ma questa è solo la prima di una lunga serie di domande fuori luogo.

Il cantante milanese prosegue: “Cosa bisogna fare per combattere la fame nel mondo?” La risposta di David è più che ovvia: “La politica deve muoversi, ma il cambiamento deve partire anche dalle persone”. Celentano non gli dà neanche il tempo di riprendere fiato e attacca di nuovo: “E come mai la gente tarda a muoversi? Bowie spazientito, continuando a toccarsi nervosamente la mano, ribatte: “Non so, non chiederlo a me.”

Bowie: “Celentano? Credo sia un idiota.”

La conversazione tra i due artisti va avanti tra risatine di circostanza, domande lunghissime e risposte concise. Il Molleggiato, che continua a non cogliere il fastidio del Duca Bianco, gli chiede: “Ci rivedremo in futuro?” “Ci siamo visti oggi, non c’è nessun motivo per vederci ancora”, risponde un sarcastico Bowie. A quel punto il presentatore capisce che qualcosa non sta andando per il verso giusto: “Hai fretta di andare via? Vuoi terminare qui la conversazione?”. Insomma, l’intervista di Adriano Celentano mise non poco in imbarazzo il povero David.

All’epoca David Bowie, al secolo David Robert Jones, decisamente non digerì la cosa. Durante una presentazione stampa al Four Season di Milano, due settimane dopo l’incontro con Celentano, disse: “Capivo perfettamente cosa mi stesse dicendo il conduttore. In ogni caso credo sia un idiota. Io ero lì semplicemente per suonare la mia musica. Comunque credo che non mi inviteranno mai più.”

La risposta di Adriano Celentano alla critica del Duca Bianco

La risposta di Adriano Celentano non tardò ad arrivare. Rispondendo alla critica del collega disse: “Sarò anche un idiota, ma forse essere quotato in borsa ti ha un po’ confuso le idee. Ho posto quella serie di domande perchè Bowie in una dichiarazione fatta a Parigi disse che avrebbe partecipato volentieri al programma perché io ero “socialmente impegnato”. Ho cercato di coinvolgerlo sul piano sociale, illudendomi. Bowie in realtà era interessato solo a promuovere il suo disco.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)