gtag('config', 'UA-102787715-1');

David Bowie, il biopic sarà presentato al Festival del Cinema di Roma

È tempo di biopic dedicati alle star della musica rock, ormai. Dopo gli straordinari successi di Bohemian Rhapsody Rocketman, dedicati rispettivamente ai Queen e ad Elton John, un’altra figura iconica sta per essere rappresentata in un film ad essa dedicata. Stiamo parlando di David Bowie, che sarà omaggiato con un biopic dal titolo Stardust. Si sa anche quando il film biografico sarà proiettato per la prima volta assoluta, ossia in un’occasione molto importante per gli appassionati del cinema in Italia.

Quando sarà proiettato il biopic su David Bowie

Dopo diversi mesi di chiacchiere e rumors, Stardust sta per prendere forma. Il film interamente dedicato alla vita del Duca Bianco David Bowie doveva essere presentato in occasione del Tribeca Film Festival di New York. organizzato da Robert De Niro. Tuttavia, l’evento è stato rinviato in seguito all’emergenza Coronavirus, ma è stato mostrato in anteprima digitale per i soli giornalisti.

Si sa, invece, quando apparirà per la prima volta in Italia. Bisognerà attendere fino alla Festa del Cinema di Roma, che si terrà dal 15 al 25 ottobre, per poter ammirare le gesta del cantautore britannico. Ulteriori particolari sono stati descritti dal direttore artistico Antonio Monda, in occasione di un’intervista rilasciata al Corriere della Sera“Si tratterà di un film simile a Rocketman, ma più bello e intenso. Ci saranno diversi momenti salienti della vita di Bowie, dall’ambiguità sessuale al rapporto con la moglie, dalla fede alla recita del Padre Nostro al Live Aid”.

Regia e attori principali di Stardust

Cosa altro si sa riguardo al film su David Bowie? Di sicuro, si parlerà del primo viaggio negli Stati Uniti del cantautore inglese. La sceneggiatura e la regia sono state affidate a Gabriel Range, con il giovane Duca Bianco che sarà interpretato da Johnny Flynn. Durante il viaggio in America, Bowie sarà assistito dal suo addetto stampa Ron Oberman, interpretato da Marc Maron.

Jena Malone sarà invece Angie, la prima moglie dell’artista geniale. Nella sinossi, David viene descritto come “una delle icone più grandi della storia della musica”, ma ci si chiede cosa ci sia dietro le sue numerose facce. Gli spunti di interesse per un biopic di grande successo sembrano esserci tutti.

La mancata approvazione della famiglia di David Bowie

Ad ogni modo, Stardust ha avuto i suoi problemi durante le varie fasi di gestazione. Infatti, il titolo cinematografico non ha ricevuto alcuna approvazione da parte della famiglia di David Bowie. Lo ha confermato anche il figlio Duncan Jones“Non mi risulta che a qualcuno siano stati concessi i diritti musicali per la realizzazione di un biopic. Di sicuro, lo avrei saputo. Un ipotetico film non conterrebbe alcuna canzone di mio padre e non riesco ad immaginare che la situazione possa cambiare. La visione di un film biografico senza la musica del protagonista e la benedizione dei familiari è una scelta che deve essere fatta dal pubblico”.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)