26 January, 2021, 07:51

Deep Purple, la rivelazione del tastierista: “Ecco qual è la tecnica segreta utilizzata in Californication”

Come spesso abbiamo sottolineato all’interno dei nostri prodotti, i Red Hot Chili Peppers hanno realizzato una serie di capolavori di grandissimo valore, che sono stati in grado di determinare e definire con grande solidità la storia della musica contemporanea. Tra questi prodotti, merita di essere sottolineato, ovviamente, Californication, che rappresenta anche una delle canzoni più emblematiche e rappresentative della band statunitense, e che ancora oggi viene sentita e ascoltata come una delle canzoni più importanti che siano state pubblicate negli ultimi anni. Eppure, esiste una tecnica compositiva che si trova alla base di questa stessa canzone e che, a dire il vero, non era stata colta dalla maggior parte degli estimatori dei Red Hot Chili Peppers, nonché da tutti gli ai lavori che hanno avuto modo di rapportarsi a questa canzone stessa.

E’ stato il tastierista dei Deep Purple, Don Airey a rivelare, all’interno di una sua recente intervista, quale sia la tecnica compositiva che si trova alla base di questo classico della band statunitense. Ovviamente, non si tratta certamente di una novità nel mondo del rock e della musica, come sottolineato da parte dello stesso tastierista, che ha aggiunto che la tecnica stessa sia ampiamente conosciuta da parte di tutti gli addetti ai lavori che operano all’interno dello stesso genere e stile. Non resta, dunque, che riportare le sue dichiarazioni e parlare di questa stessa tecnica che può essere ritrovata all’interno di Californication, e che è stata svelata di recente dal tastierista dei Deep Purple.

Le dichiarazioni di Don Airey a proposito della tecnica compositiva utilizzata in Californication

Prendendo in considerazione direttamente le parole che sono state rilasciate da Don Airey, vogliamo parlare di quella tecnica compositiva utilizzata in Californication, che rappresenta un vero e proprio segreto rivelato da parte del tastierista dei Deep Purple. Queste le sue parole a proposito: “I Chili Peppers hanno usato il flanging in ‘Californication’. Alla fine dell’assolo di chitarra, c’è del flangig. E non sono riusciti a ottenere il suono, e alla fine hanno coinvolto Eddie Kramer. Ha detto che poteva farlo ma a nessuno è stato permesso di guardare.”

Dunque: “Ed è arrivato con un paio di macchine, a quanto pare gli ci sono voluti circa trenta minuti, sembra incredibile. Semplicemente non avrebbe rivelato a nessuno come ha fatto. È stato inventato da George Martin per volere di Peter Sellers. Peter Sellers in ‘Goon Show’ aveva un personaggio chiamato Fred Flange, e quando stavano registrando uno degli album dei Goons, ha detto a George Martin, ‘Voglio un effetto divertente sulla voce.”

Infine: “Quindi è quello che hanno fatto. Penso che sia stato George Martin a inventarlo, ma l’hanno chiamato flanging perché il suo personaggio si chiama Fred Flange. Non molte persone lo sanno, ma il mondo lo sa adesso. “

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.