gtag('config', 'UA-102787715-1');

Depeche Mode, Il significato di Shake the disease

I Depeche Mode sono una band amatissima che ancora oggi vanta un fan club davvero affezionato, anche in Italia. Il fascino dei componenti e la profondità dei testi sono solo alcune delle caratteristiche che hanno reso questo gruppo musicale una pietra miliare della musica degli ultimi decenni. Formatosi negli anni 80, questo gruppo non ha mai smesso di rinnovarsi. Il loro sound è particolare proprio perché si rinnova ed evolve continuamente, combinando sempre le influenze più disparate. Naturalmente non manca quasi mai, specie di recente, la componente elettronica, ma ci sono brani anche più marcatamente rock o che si avvicinano al pop. Le canzoni dei Depeche Mode hanno poi una grande profondità di significato, un esempio di questo è Shake the disease. Non si tratta forse di un brano dall’enorme successo come Enjoy the silence, ma sicuramente possiede delle caratteristiche che sono degne di attenzione.

Martin Gore Shake the disease

La canzone fu composta da Martin Gore e, secondo i Depeche Mode, non fu valorizzata quanto avrebbe dovuto. Sicuramente si tratta di una canzone originalissima dal punto di vista della musica, una melodia che ti conquista per la sua semplilcità. Nella registrazione, che troviamo nella raccolta The Singles 81-85, pubblicata il 29 aprile 1985, a cantarla è come sempre Dave Gahan, storico cantante ufficiale della band. Tuttavia, durante i concerti è Martin Gore ad eseguirla. Anche la musica subisce diversi cambiamenti: spesso suona semplicemente la tastiera valorizzando la sua vocalità anziché la musica, ma paradossalmente rendendo la melodia più soave e delicata e quindi dando un posto di “prima fila” anche a quella.

La fragilità nella canzone

Per quanto concerne il significato, Shake the disease è uno dei testi più poetici dei Depeche Mode. Infatti, sembra una ricerca di empatia e comprensione da parte del protagonista, che prova un profondo disagio e ansia all’idea dell’amore o forse di non essere amato come vorrebbe.

Here is a plea
From my heart to you
Nobody knows me
As well as you do
You know how hard it is for me
To shake the disease.

Così, il testo mostra cosa significa davvero sentirsi fragili e desiderare la comprensione. “Comprendimi”, ripete più volte. Questa “malattia” che affligge il protagonista nei suoi difetti sembra riguardare la sua incapacità di parlare, di farsi comprendere, così chiede aiuto all’altro. La paura di essere fraintesi si fa sicuramente spesso spazio nella nostra vita, così ancora una volta i Depeche Mode in un testo all’apparenza semplice e molto breve hanno mostrato cosa significa essere uomini.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna, studentessa di Editoria e Scrittura alla Sapienza. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.