donazione-di-angus-young

Non solo rockstar: la donazione di Angus Young all’Alzheimer Society of Ontario

La musica guarisce tutti i mali? Chi la compone a volte dà una mano fondamentale a quelle persone che ogni giorno lavorano nella ricerca di cure per le malattie a cui ancora non esiste un rimedio. Angus Young, il cui fratello Malcolm soffriva di demenza, ha donato circa 14’600 dollari americani all’Alzheimer Society of Ontario, associazione che aiuta nel supporto e nella ricerca della cura per questa patologia. La donazione di Angus Young ha un grandissimo valore, scopriamo perchè.

L’ispirazione della donazione di Angus Young: un’insolita raccolta fondi

Steve McNeil è un ragazzo canadese, ha perso sua madre e sua suocera a causa dell’Alzheimer,e per aiutare chi soffre di questa malattia ha compiuto un’impresa straordinaria. Steve ha viaggiato per tutto il Canada con l’obiettivo non solo di raccogliere fondi, ma anche di aumentare la consapevolezza di questa patologia, pattinando per ben 19 ore e 26 minuti in ogni città in cui vengono giocate le partite di National Hockey League (il campionato nordamericano di hockey su ghiaccio), per donare il ricavato per l’Alzheimer Society of Ontario.

Steve McNeil è una grande fan degli ACDC, Infatti i suoi sforzi sono un tributo non solo alla madre e alla suocera, ma anche al il fratello di Angus Young Malcolm Young, morto di demenza all’età di 64 anni. Sforzi che non sono passati inosservati; stando a quanto racconta la CBC, Angus e sua moglie Ella sono incappati per caso in un articolo che parlava proprio dell’impresa di McNeil, e hanno subito chiesto alla rete televisiva canadese come poter sostenere e contribuire alla raccolta fondi. 

Un incontro casuale e molto fortunato; dopo essere venuto a conoscenza di ciò che ha fatto il suo fan canadese, la donazione di Angus Young di circa 14’600 dollari americani all’Alzheimer Society of Ontario è stata una conseguenza.

La malattia del fratello Malcolm Young

Nel dicembre del 2014, Malcolm Young rivelò di soffrire di demenza, malattia che lo obbligò a lasciare gli ACDC. A prendere il suo posto fu suo nipote Stevie. Angus Young in seguito raccontò che nel 2008, durante l’incisione dell’album “Black Ice”, aveva realizzato che le facoltà mentali del fratello erano seriamente compromesse: “Fisicamente stava bene, ha avuto delle ottime cure, ma mentalmente è deteriorato parecchio. Lui stesso mi ha detto che non ce l’avrebbe più fatta a continuare con la band”.
Dopo diversi tentativi di cure, Malcolm Young morì il 18 novembre 2017. Centinaia di fan in lutto, la sua famiglia e i membri della band si riunirono per il suo funerale a Sydney, in Australia. Si mormora che gli ACDC stiano registrando un nuovo album dedicato proprio al loro amico scomparso.

 

 

Share

Rebecca Buzzetti, classe 1996. Diplomata come creatrice d'abbigliamento da donna, studentessa di giornalismo. Da sempre appassionata di musica, in particolare rock, arte, sport (in particolare Hockey), letteratura, disegno e scrittura. Persona estremamente ironica, aspirante giornalista e scrittrice.