26 January, 2021, 09:05

È morto Alexi Laiho, frontman dei Children Of Bodom

Nato Markku Uula Aleksi Laiho, Alexi è stato il cofondatore e frontman dell’iconico gruppo Melodic Death Metal finlandese dei Children Of Bodom. Tra i musicisti più ammirati dell’ultimo quarto di secolo, Laiho ha scolpito il suo nome nell’eternità con la sua militanza nella band sopracitata, nonostante le sue ultime avventure musicali lo avessero portato nei Bodom After Midnight, band formata, tra l’altro, recentemente. Negli ultimi anni, il chitarrista aveva sofferto di gravi problemi di salute mai specificati con precisione. Sono stati proprio i membri dei Bodom After Midnight ad annunciare la morte di Alexi Laiho attraverso un comunicato su Facebook.

Le parole della band sulla morte di Alexi Laiho

Come detto, sono stati i Bodom After Midnight ad annunciare ai fan della sua perdita attraverso un post su Facebook, in cui si legge: “Con il cuore spezzato e con grande tristezza, dobbiamo annunciare la scomparsa di Alexi Laiho. Siamo assolutamente distrutti e affranti per l’improvvisa perdita del nostro caro amico e membro della band. Il nostro viaggio insieme come gruppo era appena iniziato; quindi non ci sono parole per descrivere lo shock e il dolore senza fondo che ognuno di noi, in questo momento, prova. Possa la tua anima riposare in pace, ci mancherai in eterno. Ti vogliamo bene fratello. Le nostre più sentite condoglianze vanno alla famiglia. Non verranno rilasciati ulteriori annunci o interviste al momento. Chiediamo con gentilezza di rispettare la nostra necessità di elaborare il lutto e affrontare questa situazione terribile nella nostra privacy. Grazie per la comprensione e il supporto. Daniel, Mitja e Waltteri”.

La straordinaria carriera dell’artista

Alexi ha nutrito, sin dalla tenera età, una spiccata passione per l’Heavy Metal. Fu proprio questa sua propensione innata per il genere a spingerlo, all’età di 11 anni, a lasciare gli studi classici di violino che perpetuava già da 4 anni, per dedicarsi alla chitarra elettrica. Laiho si formò al conservatorio, approfondendo lo studio della chitarra e del pianoforte. Negli anni successivi, l’artista avrebbe puntato allo sviluppo della sua tecnica vocale, particolarmente influenzata da frontman del calibro di Phil Anselmo dei Pantera, tra gli altri.

Nel corso degli anni, la presenza di Laiho nella scena Rock e Metal è diventata sempre più tangibile e d’impatto, prendendo parte ad una moltitudine di progetti musicali dalle fattezze notevoli. Nel 1993, il chitarrista fondò gli IneartheD, sulle cui ceneri nacquero i Children Of Bodom. Il primo album della band arrivò quando Laiho aveva appena 18 anni. Tra i migliori chitarristi di tutti i tempi, la sua tecnica si ispira molto alle sinfonie classiche di compositori come Johann Sebastian Bach.

Ciò nonostante, negli anni, il suo playing ha risentito delle inflessioni di artisti contemporanei, tra cui Zakk Wylde, ad esempio. Nel 2020, Laiho aveva rifondato, ancora una volta, su ciò che era rimasto dei Children Of Bodom dopo lo scioglimento, i Bodom After Midnight, in cui ha continuato a militare fino alla morte. La sua perdita ha gettato in un profondo stato di shock l’intero panorama di riferimento, i musicisti che avevano collaborato con lui e, soprattutto la sua famiglia e tutti quegli appassionati che avevano deciso di iniziare un percorso musicale ispirati dai suoi funambolismi alla chitarra.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)