Empty Spaces: il messaggio segreto all’interno del brano di The Wall

Nel giorno del trentanovesimo anniversario dell’uscita di The Wall – l’album è stato pubblicato il 30 novembre del 1979 – vogliamo non soffermarci sulle celebri tracce del capolavoro discografico della band britannica, ma su una traccia particolare: Empty Spaces. La canzone è passata alla storia grazie al messaggio segreto pensato dai Pink Floyd: ma qual è questo messaggio?

The Wall: uno dei capolavori della storia della musica

Non è difficile identificare alcune pietre miliari nella storia della musica: basti pensare a certe canzoni, certi album che ancora oggi – a distanza di anni e decenni – sono ascoltati, cantanti e commentati con tanto trasporto. Ci sono prodotti discografici che hanno contribuito al vero e proprio cambiamento della storia della musica, per un motivo o per un altro.

Uno di questi è sicuramente The Wall, concept album che cela – nella sua realizzazione – dissidi, abbandoni, rivalità e scontri, ma che ha superato tutto ciò nella qualità e nella perfezione di canzoni, idee e concetti. E’ l’album in cui Roger Waters primeggia più che mai attraverso la propria visione, l’album in cui la storia di Pink diventa la storia degli uomini. Insomma, è un vero e proprio capolavoro che ancora oggi, a 39 anni di distanza, non possiamo non definire tale.

Empty Spaces, brano atipico nell’album dei Pink Floyd

Volendo fare a meno di parlare dei brani più famosi dell’album – come Another Brick in The Wall, che sicuramente tutti conosceranno – vogliamo raccontarvi di un brano piuttosto atipico nell’album dei Pink Floyd: Empty Spaces.

La canzone non ha vissuto di grande fama e celebrità a causa della sua struttura, che la rende di fatto difficile da trasmettere in radio (se non legata alla successiva, nell’album, Young Lust). Nello specifico, il brano dura poco più di 2 minuti; i primi 48 secondi sono tutti introduttivi, con l’intensità che cambia continuamente prima che Waters inizi a pronunciare parole incomprensibili. La fine brusca del brano porta all’inizio del successivo, Young Lust.

Il messaggio segreto di Empty Spaces

Sono proprio le parole incomprensibili a celare il messaggio segreto di Empty Spaces. Questo è ascoltabile soltanto sentendo il brano al contrario: contrariamente a molti altri brani, in cui a volte si colgono messaggi solo per effetti uditivi, il messaggio segreto della canzone dei Pink Floyd è voluto è chiaro. Ed è il seguente:

– Hello, Looker… Congratulations. You have just discovered the secret message. Please send your answer to Old Pink, care of the Funny Farm, Chalfont…
– Roger! Carolyne’s on the phone!
– Okay.

che, tradotto in italiano, è:

– Ciao, osservatore… Congratulazioni. Hai appena scoperto il messaggio segreto. Per piacere, invia la tua risposta al Vecchio Pink, presso la Funny Farm, Chalfont…
– Roger! Carolyne al telefono!
– Okay.

Il messaggio è, probabilmente, riferito al vecchio leader della band, Syd Barrett: lo si evice dalla definizione “Vecchio Pink” e da Funny Farm, espressione per definire un ospedale psichiatrico.

 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.