gtag('config', 'UA-102787715-1');

Eric Clapton, la reazione a catena che scatenò lasciando gli Yardbirds

Prima di diventare Led Zeppelin, in Led Zeppelin hanno vissuto momenti di continuo e intenso cambiamento. Tutto ciò li ha portati ad assumere forme differenti, a conoscere entità artistiche di grandissimo livello e a maturare uno stile che è stato, poi, fondamentale nell’ambito della storia della formazione stessa. In un ambito di formazione artistica e culturale della band, non si può non considerare anche il momento in cui la figura di Eric Clapton, data la sua qualità artistica, fu preponderante: importante, però, è stato anche il suo abbandono dopo un anno e mezzo di attività con la band. Si trattò, infatti, dello stesso periodo in cui gli Yardbirds ottennero il loro primo grande successo nella storia della musica. 

L’abbandono di Eric Clapton

Tutti sanno che Eric Clapton ha militato all’interno della formazione degli Yardbirds e che il suo grande contributo artistico è stato fondamentale per la formazione, che ha imparato molto dal modo di rapportarsi alla musica di Slowhand. Allo stesso modo, l’esperienza è stata fondamentale anche per Eric Clapton, che ha saputo andare oltre la semplice attività di jam session per dar vita ad un progetto artistico più complesso, attraverso l’ingaggio in una formazione, con tutte le dovute conseguenze.

Il momento dell’abbandono di Eric Clapton ha caratterizzato, senza dubbio, un qualcosa di molto importante per la formazione degli Yardbirds che, in un certo momento della propria storia, si sono ritrovati ad affrontare sì l’abbandono di uno dei suoi più talentuosi artisti, ma – allo stesso tempo – si sono ritrovati anche in un momento di particolare successo, data la strategia riuscita di pubblicazione di singoli su cui ruotava il successo e il seguito della formazione stessa. Le dichiarazioni di Eric Clapton sono emblematiche in merito: “Ho suonato con due gruppi amatoriali prima [degli Yardbirds] nel mio tempo libero. Non sono rimasto con nessuna di quelle band per più di due settimane. Era più come un jamming. Poi mi è stato offerto un lavoro professionale con gli Yardbirds. … Sono stato con loro un anno e mezzo. Non erano troppo entusiasti di sapere che me ne ero andato. La gente che lasciava i gruppi in quei giorni era sporca. “

Il grande successo degli Yardbirds con For Your Love

Il momento dell’abbandono di Eric Clapton c’è stato quando gli Yardbirds avevano ottenuto un grandissimo successo, a seguito della pubblicazione di For Your Love, terzo singolo della band che ebbe un grandissimo seguito. Il chitarrista lasciò la band prima dell’uscita del singolo, segnando una vera e propria svolta: paradossalmente, si trattò del momento più felice dal punto di vista mediatico per una formazione orfana di uno dei suoi migliori elementi.

Jim McCarty, batterista della band, affermò: “Mi è piaciuto perché era molto insolito. Era lunatico. Aveva le sezioni a percussione con i bonghi. Aveva il cambio di tempo nel mezzo. … Ho sempre saputo che sarebbe stata una grande canzone. “

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.