Fabrizio De André e lo storico concerto con la PFM

Un artefatto introvabile, la cui mitica esistenza ha, per anni, tediato migliaia di appassionati della musica italiana. Dopo 40 anni dall’iconico tour che Fabrizio De André intrapese con la Premiata Forneria Marconi è stato finalmente possibile ritrovare il filmato dell’intero evento.

La performance venne immortalata in due dischi “Fabrizio De André in concerto – Arrangiamenti PFM Vol.1” e “In concerto con PFM Vol.2” rispettivamente; del 1979 e del 1980. Durante il tour furono eseguiti tutti i più grandi successi del cantautore arrangiati in chiave rock dalla band italiana.

La leggendaria pellicola con cui fu documentato il tour è stata, finora, oggetto di rumors e fantasie varie; in tanti nel corso dei decenni hanno provato a cercarla, alcuni giuravano di averla vista; ma in ogni caso, il grande pubblico non ha mai avuto occasione di ripercorrere quella circostanza tanto emblematica.

L’opera discografica rimane, ad ogni modo, una pietra miliare della musica italiana; rendendo l’esperienza indimenticabile anche agli occhi e alle orecchie di chi non l’ha vissuta.

Com’è stato ritrovato il filmato del concerto di De André?

Un evento rocambolesco quanto fortuito sta alla base dell’agognato ritrovamento. Piero Frattari, regista incaricato delle riprese, custodisce inconsapevolmente le pellicole e spiega come; queste, si siano salvate grazie alla sua passione per De André e; alla maniacalità con cui conserva gli oggetti. Frattari lavorava, all’epoca, come videomaker per radio e tv; egli accetta repentinamente l’incarico, ma le cassette vengono stipate in fondo ad un archivio che sarebbe stato di li a poco distrutto.

Il caso volle che Frattari riuscisse a prendere possesso delle riprese che, egli preservò negli archivi della sua società “Vidigraph” che possiede oltre 20000 registrazioni professionali. All’alba degli anni 2000, Frattari decide di convertire gli archivi in formato digitale in modo da preservarli dall’usura del tempo e, a seguito del lieto ritrovamento; si mette in contatto con Sony Music per la diffusione del filmato su larga scala che, a detta dello stesso Frattari; avverrà nel prossimo futuro.

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)