Aspettando il Firenze Rocks: tutti gli artisti presenti sul palco

Il Firenze Rocks è stato un evento che ha fatto tanto discutere nei giorni di maggiore fomento, in cui l’account ufficiale della manifestazione ha iniziato a diffondere i nomi che avrebbero preso parte alla manifestazione piuttosto giovane, ma già molto seguita non soltanto in Italia. Non ce ne siamo dimenticati e, aspettando il Firenze Rocks sempre più imminente, vogliamo dare un ultimo aggiornamento su tutti gli artisti presenti sul palco.

Quando inizia il Firenze Rocks e dove si svolge

Ormai è sempre più poca l’attesa per l’imminente Firenze Rocks che si svolgerà, come nelle edizioni passate, nella Visarno Arena di Firenze. La manifestazione rock tanto amata gli anni scorsi e molto contestata quest’anno avrà inizio il 13 giugno 2019 e, dopo quattro giorni di grande spettacolo, si concluderà domenica 16 giugno 2019.

Gli artisti presenti al Firenze Rocks 2019

La maggior parte delle contestazioni che hanno riguardato il Firenze Rocks 2019 sono state mosse a seguito della pubblicazioni degli headliner, ritenuti – in parte – non in grado di una manifestazione di questo tipo o distanti dal rock di cui il Festival vuole farsi promotore. Senza troppa ipocrisia, i più contestati sono stati i Cure (primi ad essere stati annunciati) e, in misura maggiore, Ed Sheeran. 

I nomi delle band che accompagnano la scaletta hanno fatto sì che queste polemiche si placassero, in parte: alcuni casi vedono giornate piene di grandi nomi, soprattutto per alcuni fan del rock. Insomma, quelli che seguono sono tutti gli artisti presenti al Firenze Rocks 2019.

Giovedì 13 giugno sono i Tool ad aprire, tra gli headliner, la manifestazione: la band avrà la sua unica tappa in Italia nell’ambito del Firenze Rocks, dopo le voci e le conferme – si spera – ufficiali di un nuovo album in studio. Insieme alla band di 10,000 Days, in una giornata ricca di progressive, figureranno sul palco anche Dream Theater, Badflower e Skindred. La band che ha pubblicato, di recente, l’album OK, I’m sick aprirà la manifestazione. La prima giornata sarà chiusa dagli headliner della serata, gli Smashing Pumpkins. 

Venerdì 14 giugno sarà all’insegna del pop, e – neanche a dirlo – la giornata più contestata di tutta la manifestazione: headliner della giornata sarà Ed Sheeran, accompagnato da Snow Patrol, Zara Larsson e Matt Simons. Il rock dei britannici, che hanno esordito nel mercato discografico nell’ormai 1998, si accompagnerà al pop di Zara Larsson, cantautrice svedese osannata in tutto il mondo, e alla musica dello statunitense, celebre per la sua hit We Can Do Better.

Sabato 15 giugno vedrà un tutto esaurito a fronte della presenza di Eddie Vedder, lo storico leader dei Pearl Jam che ha già fatto parlare molto di sè in Italia. Prima del cantante grunge, sul palco figurerà il Premio Oscar irlandese Glen Harsard. La giornata sarà aperta, però, da due rock band inglesi: Nothing But Thieves e The Struts, che godono di un complimento niente male di mostri sacri dei palchi, i Foo Fighters: Dave Grohl li ha definiti come migliore band di apertura per un concerto.

Infine, domenica 16 giugno sarà quella dei Cure, ultimi headliner e artisti presenti sul palco del Firenze Rocks: la giornata sarà aperta, invece, dai Sum 41, a cui seguiranno gli Editors.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.