Kurt Cobain

Frances Bean Cobain: “così ho scoperto della morte di mio padre”

Frances Bean Cobain, figlia dello storico leader dei Nirvana, ha recentemente concesso un’intervista a What’s The Tee? On the Show. Durante il programma, organizzato in vari podcast, il conduttore RuPaul ha esortato Frances a rispondere a delle domande sul suo compianto padre. Durante la conversazione, la giovane ha ripercorso il periodo precedente alla scoperta della scomparsa di Kurt Cobain.

Frances Bean Cobain figlia d’arte

Frances Bean Cobain è una figlia d’arte, nata dall’unione tra il frontman dei Nirvana e Courtney Love. Quest’ultima, cantante, compositrice, attrice e artista visuale, è stata una figura di spicco nell’era grunge e punk degli anni ’90. Famosa come leader della band alternative rock delle Hole, e forse ancora di più per la sua relazione controversa e criticata con Kurt Cobain. Dalla loro unione, il 18 Agosto del 1992 a Los Angeles, nasce Frances. Essere figlia di due icone travagliate e ombrose del grunge influisce sulla sua vita già dopo due settimane essere venuta al mondo. Iniziano a girare voci che Courtney Love facesse uso di eroina anche dopo aver saputo di essere incinta e per tutta la gravidanza. I Servizi Sociali iniziano una serie di indagini e tolgono Frances alla custodia dei genitori per un breve periodo di tempo. Dopo una dura battaglia legale il caso viene fatto cadere e la bambina torna a casa. Il 1 Aprile del 1994 Frances fa visita a Kurt in un centro di riabilitazione a Marina Del Rey, in California. Quella sarà l’ultima volta che vedrà suo padre vivo.

Come e quando ha scoperto della morte di Kurt Cobain?

Frances Bean Cobain vede per l’ultima volta Kurt Cobain vivo il 1 Aprile del 1994. Appena sette giorni dopo, il frontman dei Nirvana viene trovato morto nella sua casa a Seattle. L’autopsia sul corpo rivela che la morte risale al 5 Aprile e che Kurt è rimasto lì per giorni prima che qualcuno lo trovi. Frances cresce sotto le cure della madre, delle zie e dei nonni, vivendo tra Seattle e Los Angeles. Dopo l’arresto di Courtney Love per droga, viene affidata per un periodo alla tutela della nonna. Alcune ore dopo l’arresto, la Love va in overdose da antidolorifici. Riacquisterà la custodia legale della figlia solo nel 2005. Frances Bean Cobain non ha avuto quella che si potrebbe definire un’infanzia normale e tranquilla. Avere il sangue di Cobain e della Love porta con sé le sue conseguenze, soprattutto dopo il suicidio del padre. “Non ho saputo che mio padre si fosse ucciso fino all’età di cinque anni e, per questo, mia madre mi ha mandato in terapia già un anno prima di darmi la notizia”.

Le conseguenze della morte di Kurt Cobain e della terapia

Sollecitata dalle domande di RuPaul, Frances Bean Cobain continua a raccontare del modo in cui ha scoperto che suo padre si fosse suicidato. La morte e la terapia hanno avuto un notevole impatto sulla sua vita e sul tipo di persona che è diventata nel tempo. “Ho scoperto di essere una persona capace di comunicare molto bene” ha spiegato a proposito dei benefici della psicoterapia “è stata utile per imparare ad esprimere me stessa e parlare di emozioni, sentimenti e mente”. La passione per la musica e l’arte di Kurt Cobain non sono andate sprecate perché la giovane, dalla primavera del 2018, ha iniziato a pubblicare sul proprio profilo Instagram alcuni estratti di brani da lei scritti e composti.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.