18 January, 2021, 22:22

Freddie Mercury e la sua bellissima amicizia con John Deacon

John Deacon è uno dei personaggi più discussi e di cui si è maggiormente parlato, negli ultimi anni, a proposito del contesto dei Queen, una band che, in qualche modo, è riuscita ad andare oltre la morte di Freddie Mercury, avvenuta il 24 novembre del 1991. Se c’è un artista che, a quanto pare, non ha superato quei tragici momenti, di sicuro si parla di John Deacon, il britannico che, secondo l’analisi di molti, viveva sotto l’ala protettiva di Freddie Mercury, con cui aveva un rapporto affettivo piuttosto particolare. L’amicizia tra i due è stata un vero e proprio motore per John Deacon, che altrimenti non avrebbe mai proseguito la sua carriera nei Queen, all’interno dei quali faticava a riconoscersi per attenzione e brama mediatica. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito della sua personalità e del suo rapporto con Freddie Mercury.

Peter Freestone e il suo pensiero su John Deacon

Ad aver offerto un ricordo è una caratterizzazione piuttosto notevole di John Deacon è stato, di recente, Peter Freestone, assistente personale di Freddie Mercury che a lungo ha parlato di segreti e numerose azioni che sono state compiute dal cantante britannico nell’ambito della sua vita. Peter Freestone ha parlato anche della grande amicizia che Freddie Mercury e John Deacon avevano, e che ha caratterizzato un vero e proprio motivo di permanenza all’interno dei Queen per il bassista, che non aveva certamente le attitudini caratteriali e personalistiche per vivere sotto la luce dei riflettori così come gli altri membri della band, né risultava essere troppo interessato a farlo.

Tuttavia, secondo Peter Freestone, l‘amicizia con Freddie Mercury e l’affetto che reciprocamente i due nutrivano per l’altro è stato in grado di permettere una permanenza del bassista all’interno della formazione. Seguono le dichiarazioni in questione da parte di Peter Freestone: “Freddie ha preso John sotto la sua ala perché era il nuovo ragazzo. Era timido, non come Brian e Roger. Voleva proteggerlo. Senza Freddie lì, John non era in grado di rimanere nella band. Freddie ha attirato l’attenzione, e senza Freddie lì, non credo che John potrebbe affrontare niente di tutto ciò. […] Quando guardi gli album successivi, ci sono alcune tracce di Deacon e Mercury, perché John è stato l’unico a riconoscere quanto Freddie lo abbia aiutato”

John Deacon e le sue dichiarazioni sulle sua personalità

A proposito della sua personalità, John Deacon ha deciso di offrire una caratterizzazione piuttosto inedita, in una intervista nella quale ha parlato del suo carattere. Ecco che cosa ha dichiarato a proposito: “Spesso sono i cantanti e i chitarristi ad essere più schietti. Ma dietro le quinte posso essere rumoroso come chiunque altro. Penso che abbiamo avuto tutti la nostra giusta dose di follia nel corso degli anni.”

E ancora, il bassista ha specificato: “Non posso dire che sia stato facile, a volte è stato difficile, abbiamo avuto momenti belli e momenti brutti, quando siamo caduti e abbiamo fatto pace…”

Resta aggiornato sulle principali notizie nel mondo del rock!

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.