gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury, la tragica lettera del frontman dei Queen a Elton John scritta pochi giorni prima della sua morte

Lo storico pianista e cantante Elton John, autore della celeberrima “Rocketman” ha raccontato di quella volta che lesse la lettera di addio di Freddie Mercury, che il leader dei Queen inviò proprio a Elton John. Il pianista ha raccontato che quella lettera lo fece piangere come un bambino. Ma andiamo con calma e andiamo a ritroso. Una delle poche persone che il frontman dei Queen lasciò entrare nella sua cerchia durante i suoi ultimi giorni fu il suo amico Elton John. Elton ha parlato dell’agonia di vedere l’AIDS devastare il corpo del suo amico Freddie prima della sua morte nel 1991. Vediamo allora la tragica lettera del frontman dei Queen a Elton John.

La tristezza di Elton John

Elton ha detto che aveva trovato la malattia del suo amico sconvolgente. Sapeva che poteva solo passare un tempo davvero limitato al suo capezzale, considerando che Freddie non faceva avvicinare quasi nessuno. Nel suo libro di memorie, Elton John ha scritto: “[Freddie Mercury] Era troppo fragile per alzarsi dal letto, stava perdendo la vista, il suo corpo era coperto dalle lesioni del sarcoma di Kaposi, eppure era ancora decisamente Freddie, che chiacchierava, assolutamente sboccato come sempre. Non riuscivo a capire se non si rendesse conto di quanto fosse vicino alla morte o se lo sapesse perfettamente, ma era determinato a non lasciare che ciò che gli stava accadendo gli impedisse di essere se stesso”.

L’affetto di Freddie Mercury per Elton John

Ma Elton era molto determinato. Voleva che la star dei Queen e autore di quel capolavoro che Bohemian Rhapsody si sentisse sempre amato mentre la salute del leader della band britannica diminuiva, sconfitto ormai dalla malattia. Freddie era una delle superstar a cui Elton attribuiva il merito di avergli salvato la vita al culmine dei suoi problemi di droga. Freddie lo implorò di entrare in riabilitazione mentre la dipendenza da cocaina di Elton era davvero fortissima, quasi irrisolvibile. Freddie era determinato a proteggere i suoi amici, compagni e i fan dalla sua diagnosi devastante fino a poco prima della sua morte. Come saprete, disse al mondo che era malato di AIDS il giorno prima della sua morte.

La tragica lettera del frontman dei Queen

Elton ha dichiarato: “Freddie era morto il 24 novembre 1991 e settimane dopo il funerale, ero ancora in lutto. Il giorno di Natale, ho saputo che Freddie mi aveva lasciato un ultimo testamento per il suo altruismo. Stavo andando in motorino quando un amico si presentò alla mia porta e mi consegnò qualcosa avvolto in una federa. Lo aprì e all’interno c’era un dipinto di uno dei miei artisti preferiti, il pittore britannico Henry Scott Tuke. E c’era una nota sul davanti di Freddie. Anni prima, Freddie e io ci eravamo dati nomi di animali domestici l’uno per l’altro, il nostro alter ego da drag queen. Io ero Sharon e lui era Melina. La nota di Freddie diceva: “Cara Sharon, ho pensato che ti sarebbe piaciuto. Con amore, Melina. Buon Natale”.

Il pianto di Elton John

Elton ha continuato dicendo: “Stavo piangendo come un bambino. Ecco questo bellissimo uomo, che stava per morire di AIDS e nei suoi ultimi giorni era riuscito in qualche modo a farmi un bel regalo di Natale. Per quanto triste fosse stato quel momento, è spesso quello a cui penso quando ricordo Freddie, perché cattura il carattere dell’uomo. Nella morte, mi ha ricordato ciò che lo ha reso così speciale nella vita.” Ecco cosa era la tragica lettera del frontman dei Queen a Elton John.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.