Gli Arctic Monkeys rivelano: “Questo è il nostro più grande incubo”

Gli Arctic Monkeys rappresentano, sicuramente, una delle realtà musicali più importanti degli ultimi anni, grazie ad una sonorità e ha un modo di fare spettacolo che sono riusciti ad emozionare tantissimi fan e a creare un grandissimo trasporto, tanto che oggi la formazione rock inglese originaria di Sheffield è considerata una delle più importanti nel panorama musicale contemporaneo. Eppure, anche la band inglese ha avuto il suo momento di difficoltà, soprattutto prima di pubblicare il proprio secondo album in studio, e attualmente si trova in un momento di pausa che la terrà lontana da qualsiasi tipo di spettacolo prima di pubblicare un nuovo album in studio. E in questa occasione che i membri della band britannica hanno dichiarato quali sono stati i loro peggiori incubi che ancora oggi, in qualche modo, li tormentano.

Quali sono i peggiori incubi dei membri degli Arctic Monkeys

Prima di entrare nel dettaglio di quali sono gli incubi che hanno riguardato i membri della formazione britannica, bisogna far notare il fatto che tutti sembrano essere dei film hollywoodiani, che almeno una volta abbiamo visto nella vita. In effetti, guardando la trama di questi incubi o al modo in cui si strutturano, l‘influenza di Hollywood è molto importante e dimostra parecchio del carattere dei membri della band, che inevitabilmente si trasforma nel modo di fare musica e di concepire la musica stessa.

Senza dilungarci troppo in merito, vi raccontiamo di quali siano stati e sono ancora tutt’oggi i peggiori incubi di Alex Turner, Jamie Cook, Matt Helders e Nick O’Malley. Il chitarrista Jamie Cook ha dichiarato che il suo incubo preferito, che si è ripetuto per più volte durante le sue più difficili nottate, lo vede protagonista di un film porno che non vuole recitare e che porta avanti con dispiacere. Per quanto riguarda, invece, il bassista Nick O’Malley, il sogno è molto più articolato e sembra essere ispirato proprio ad un film di Hollywood, dal momento che nel cast del suo incubo è presente addirittura Bruce Willis che deve proteggere da persone che stanno cercando di ucciderlo.

E ancora, Matt Helders all’interno dei suoi incubi si trova all’interno del set di Lost in Translation, all’interno del quale deve saltare da un edificio alto giapponese e ha paura di trovare la morte, nonostante la situazione sia anche piuttosto frenetica. Infine, per quel che riguarda Alex Turner, il suo peggior incubo preferito è dato dall’incontro con Jessica Alba che all’interno del suo film è un vampiro.

Quando ci sarà il prossimo tour degli Arctic Monkeys

Tornando alla realtà, quella secondo la quale cerchiamo di analizzare quale sarà il prossimo anno in cui gli Arctic Monkeys inizieranno un nuovo tour che vedrà impegnati i migliori palchi europei, non si possono non citare le dichiarazioni che sono state rilasciate da Matt Helders, il batterista della band che ha avvisato i fan che non dovranno aspettare altri 5 anni per un nuovo album in studio ma che, comunque, riprenderanno ad esibirsi solo dopo la pubblicazione di un nuovo disco, per concentrarsi al meglio nella realizzazione di un nuovo album.

Queste sono state le sue dichiarazioni in merito: “Non penso. Penso che questo break sia stato dovuto a varie circostanze e che fosse un qualcosa di cui avevamo bisogno. Ma non è un nostro schema come band. Ci piace stare in studio. A noi piace fare album. Più avanti parleremo di quel che faremo. Ora non esiste un piano concreto. Ci stiamo divertendo un sacco, sappiamo che scriveremo qualcosa ad un certo punto, ma non c’è nulla in realtà. Non ne abbiamo ancora parlato davvero. Suppongo che quando saremo di nuovo insieme inizieremo a pensarci. Ma ancora nulla è pianificato”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.