gtag('config', 'UA-102787715-1');

I 5 migliori album progressive rock della storia

Quali sono i 5 migliori album progressive rock della storia? Questo genere musicale comprende una lunga serie di capolavori in grado di far sognare milioni di ascoltatori in tutto il mondo. Diversi artisti sono riusciti a diventare autentiche leggende nel loro settore grazie a lavori ben congegnati. Conosciamo meglio cinque proposte di primissima categoria, amate in ogni angolo del globo e comprendenti veri successi del progressive rock.

1. Genesis – Foxtrot

Iniziamo dal quarto album in studio dei Genesis, realizzato nel 1972. La band rock britannica si è superata grazie a brani iconici come il classico Watcher of the Skies, con un’introduzione di mellotron molto apprezzata durante i vari concerti. A tutto ciò, vanno aggiunti diversi riferimenti all’attualità, al futuro fantascientifico e ai miti, con una forte impronta fiabesca e letteraria. Le idee erano il piatto forte di questo lavoro guidato dal fondatore Peter Gabriel e capace di segnare la storia del progressive rock.

2. Yes – Close to the Edge

Sempre nel 1972, gli Yes diedero vita a Close to the Edge. Viene considerato come uno straordinario esempio di rock progressivo sinfonico, con la title-track dalla durata di oltre 18 minuti. Collocato in quinta posizione da Rolling Stone tra i migliori album progressive rock, ha puntato su vari temi religiosi e mistici. Il disco andò talmente forte che Bill Bruford decise di lasciare il gruppo, convinto che non si sarebbe più ripetuto, e di unirsi ai King Crimson.

3. King Crimson – In the Court of the Crimson King

E proprio i King Crimson fanno a loro volta parte della nostra lista. Si tratta del primo album in studio della band, realizzato nel 1969 e capace di andare ben oltre il semplice rock, toccando diverse sfumature di musica classica e jazz. Il gruppo britannico si è superato grazie a questo autentico capolavoro, in grado di unire numerosi generi e di trattare in maniera realista la guerra in Vietnam e il festival di Woodstock, con toni pessimistici in entrambi i casi.

4. Kansas – Leftoverture

Gli statunitensi Kansas non potevano mancare nella nostra lista dedicata ai 5 migliori album progressive rock della storia con questo lavoro del 1976. Al genere citato si aggiungono diverse venature di arena rock per dare vita ad un disco spettacolare, seppur poco citato da buona parte dei critici. Brani come Carry On Wayward SonWhat’s on My Mind sono a loro modo entrati nella leggenda. Kerry Livgren contribuì alla nascita di un capolavoro assoluto.

5. Rush – Moving Pictures

Concludiamo con un disco pubblicato nel 1981 dalla rock band canadese Rush. Posizionato in terza piazza da Rolling Stone nella già citata graduatoria dei dischi progressive rock migliori di ogni epoca, fu un esempio di straordinaria creatività. Da Tom SawyerRed Barchetta passando per Limelight, Geddy Lee, Alex Lifeson e Neil Peart unirono le loro forze per un album stupefacente. Per un rock crudo, violento, emozionante e senza filtri, lontano dalle convenzioni dell’heavy metal.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)