27 February, 2021, 21:29

I 5 migliori documentari rock di ogni epoca

Quali sono i cinque documentari rock più interessanti in senso assoluto? Ecco alcuni esempi davvero straordinari, in grado di omaggiare al meglio star del mondo del rock and roll. Conosciamo i film che mettono in mostra le qualità dei rispettivi protagonisti.

Don’t Look Back – Bob Dylan (1965)

Iniziamo dal film che parla dei concerti di Bob Dylan in Inghilterra risalenti al 1965. Diretto da D. A. Pennebaker, è tra i documentari rock più importanti grazie alla collaborazione di numerosi membri della troupe dell’artista. Quest’ultimo viene dipinto come un ragazzo un po’ arrogante, ma molto carismatico.

Woodstock (1970)

Il documentario rock Woodstock si focalizza più sul pubblico presente che sui cantanti. Il Festival locale si era tenuto un anno prima rispetto al film e ha, in qualche modo, segnato la storia della musica e non solo. Infatti, la kermesse non ha nascosto intenti sociali e culturali, con artisti del calibro dei The WhoJimi Hendrix.

Gimme Shelter – The Rolling Stones (1970)

Anche i Rolling Stones fanno parte della lista grazie al documentario girato nei pressi di San Francisco. L’evento era stato contraddistinto da alcuni episodi di violenza e ha mostrato numerose esibizioni memorabili della band britannica.

The Kids Are Alright – The Who (1979)

The Who sono tra i massimi esponenti della cosiddetta British Invasion. Il documentario rock in questione parla delle loro esibizioni principali, tra le quali anche la performance di Woodstock. Non mancano filmati d’archivio meno noti che lo rendono un prodotto altamente pionieristico.

Some Kind Of Monster – Metallica (2005)

Concludiamo la nostra lista dei documentari rock più importanti con questo film dedicato ai MetallicaSome Kind of Monster racconta le vite dei musicisti di Los Angeles, raccontandone alcuni momenti più nascosti. Ha ricevuto l’Independent Spirit Award come miglior documentario nel 2005.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)