gtag('config', 'UA-102787715-1');

I dieci migliori chitarristi blues contemporanei

Il Blues ha, sicuramente, avuto un apporto particolare sulla nascita dei generi musicali più moderni. Parliamo di un vero e proprio precursore. Il Blues ha portato a nuove visioni sulla concezione musicale che, fin prima degli anni di totale affermazione, risultavano impensabili. La musica è travolgente, emozionale e, il più delle volte, sofferta ed introspettiva. Ad oggi, il Blues, è uno dei generi più ascoltati, ricreati e da cui sta partendo una nuova rivoluzione musicale ricca di validissime nuove leve pronte ad incidere il loro nome nella storia.

Come sappiamo, l’interpretazione nel Blues è fondamentale, il connubio emozionale che si crea tra musicista e ascoltatore non ha, probabilmente, eguali. Il più delle volte, i brani che rispecchiano questi canoni, vengono composti in funzione di riff potenti ed espressivi, è per questo che la chitarra gioca un ruolo chiave nella nascita di un pezzo potenzialmente valido. In quest’articolo, presenteremo dieci tra i migliori chitarristi Blues d’epoca moderna; consapevoli del peso storico che grava sulla figura, quasi mistificata, del chitarrista all’interno del genere e, di come, per quanto possibile, vengano affrontate le diverse digressioni rispetto al passato.

10) Joe Bonamassa

Parliamo di uno dei chitarristi più influenti negli ultimi anni. Joe Bonamassa vanta un numero di concerti in sold out particolarmente invidiabile, tour mondiali e cameo altamente onorevoli. Tuttavia, ovviamente, non sono solo questi i fattori che lo rendono grande. La tecnica di Bonamassa alla chitarra ha rivoluzionato il modo di suonare il Blues con la sei corde. Rafforzando i suoi riff con virtuosismi veloci e perfettamente eseguiti.

9) Derek Trucks

Derek Trucks è un maestro indiscusso della chitarra slide. La sensibilità che oppugna nelle sue esibizioni, forse, è il segreto che rende speciali i suoi brani. Trucks suona una Gibson SG Artist Series Dickey Betts, lasciando che la voce della chitarra si alterni alla sua. Le performance della Tedeschi Trucks Band, lasciano il pubblico in disibilio ogni volta, ammaliato dalla forza con cui vengono proposte le canzoni.

8) John Mayer

Lo stile camaleontico di John Mayer, lo rende, non solo un musicista altamente versatile, ma soprattutto, un chitarrista fortemente eclettico. Mayer nasce dal Blues e, nonostante tutto, questo parametro rimane imprescindibile.  La sensibilità Pop con cui Mayer propone i suoi brani è la causa delle innumerevoli discussioni presenti online riguardo la sua strumentazione e il suo modo di suonare. Nonostante tutto, però, John è un artista a 360 gradi, capace di non snaturarsi mai a discapito del range di generi nel quale si cimenta.

7) Kenny Wayne Sheperd

Un playing impeccabile che solo un discepolo di Stevie Ray Vaughan potrebbe portare così in alto. Kenny Wayne Sheperd è un artista completo e un mago della chitarra. The Traveler è l’esempio lampante di quanto sia possibile collidere un’opera di cantautorato spessa e ferrata con un’esecuzione magistrale.

6) Samantha Fish

Samantha sta spingendo il Blues verso nuove frontiere. L’ammontare di effetti utilizzati nei suoi arrangiamenti, portano la musica in una nuova dimensione tutta da scoprire, senza mai esasperare i toni sempre flemmatici e perfetti delle sue chitarre. Nonostante gli sperimentalismi della Fish, questa riesce ancora a fornire i suoi brani della matrice narrativa tipica del Blues, proiettando, tuttavia, il genere in un contesto in costante sviluppo.

5) Gary Clark Junior

Gary Clark Jr. riesce ad incorporare gli elementi della musica moderna al calore del Blues senza snaturarlo. This Land, il suo terzo album, è un’opera in cui passione e indignazione collidono perfettamente.

4) Christone “Kingfish” Ingram

A soli 20 anni, il fenomeno del Mississipi, Christone Ingram spopola sul Web dimostrando, non solo una tecnica eccelsa, ma soprattutto un animo sensibile e sofferto, riversato totalmente sul suo modo di suonare. Christone è un chiaro esempio di come la musica possa incanalare emozioni e sentimenti in un tripudio di tecnica, animando lo strumento.

3) Erja Lyytinen

Erja è una cantautrice finlandese ed una delle musiciste Blues più influenti sul panorama europeo. La sua voce mista a strumentali di stampo progressive rendono i suoi lavori particolarmente degni di nota.

2) Eric Gales

Nonostante l’influenza di Jimi Hendrix nel suo stile sia palese, basti vedere il modo con cui Gales impugna la chitarra; il suo stile strizza l’occhio anche a quello di Stevie Ray Vaughan che, misto ad un tono ricco e pieno, rendono le sue performance particolarmente memorabili. In ogni caso, Gales è un grande chitarrista, capace di imprimere la propria identità anche nelle cover. Secondo Joe Bonamassa, Eric Gales è il miglior chitarrista Blues al mondo.

1) Jared James Nichols

Lo stile di Jared è inconfondibile e l’ha reso virale sul Web. Essenziale nella strumentazione, Nichols si riserva principalmente ad un fingerpicking mostruosamente incisivo, quasi sofferente. Jared James Nichols è l’esempio perfetto di semplicità ed emozione. Un concentrato dal quale, potremmo dire, sia nato il Blues per definizione.

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)